Frosinone è un comune italiano situato a sud-est del Lazio oltre che il capoluogo dell’omonima provincia. Nell’uso quotidiano popolare viene identificata come il fulcro centrale della Ciociaria, l’area particolarmente nota in Italia per le sue tradizioni e per il suo folklore.

Vediamo, dunque, in questa breve guida di Frosinone qualche accenno storico della città, cosa vedere una volta giunti nei suoi accoglienti territori, ed anche cosa mangiare e dove dormire.

La Ciociaria

Cenni storici di Frosinone

La radici di Frosinone risalgono a quel territorio anticamente popolato dai Volsci, periodo in cui la città era nota con il nome latino di Frùsino. Questi luoghi furono frequentemente oggetto di battaglie ed anche la vicina Anagni, oggi famosa per la sua bella cattedrale, tentò nel Duecento di imporre la propria supremazia su Frosinone.

Nel XIV secolo fu invece Alatri, che viene ricordata oggi come la città dei ciclopi, ad avere la meglio sul territorio del capoluogo, che dovette partecipare in guerra al suo fianco.

Frosinone fu anche teatro di numerose tristi vicende e calamità, come il terremoto del 1350, le devastazioni dei Lanzichenecchi e la relativa peste. La città fu ricostruita nel corso dei secoli ma dell’originale rocca rimane ben poco. Nel 1867, Frosinone partecipò alla Campagna dell’Agro Romano per liberare Roma con la Colonna Nicotera.

Guida-di-frosinone
Chiostro di Montecassino

Cosa vedere a Frosinone

Uno dei luoghi principali della Frosinone turistica è il piazzale Vittorio Veneto, dal quale si può godere di uno stupendo panorama della valle del Sacco, di Alatri e dei monti Ernici. Per conoscere più a fondo la storia della città potrete visitare il Museo Archeologico di Frosinone, con reperti che risalgono fino all’epoca Romana. Nelle vicinanze troverete anche la Biblioteca dell’Archivio di Stato, grazie alla quale sarà possibile ricostruire il susseguirsi delle varie istituzioni sul territorio.

Molto belli sono anche gli Scavi archeologici dell’Antica Frusino, dove potrete ammirare quel che resta di un anfiteatro romano, e gli edifici religiosi in pieno stile barocco. Resta, infatti, molto poco dell’epoca medievale per le varie distruzioni naturali e belliche che la città di Frosinone ha subito nel tempo.

Una volta giunti a Frosinone dovrete assolutamente visitare la Cattedrale di Santa Maria Assunta, di età paleocristiana ma più volte restaurata, nella quale si possono ammirare opere d’arte di nomi importanti quali Ceracchini, Sementi e Montanari. Un’altra tappa imperdibile nei suoi dintorni è la visita al Santuario della Madonna della Neve, che vi affascinerà per la leggenda del Miracolo della Sudorazione.

Se avete ancora del tempo a disposizione visitate la Chiesa abbaziale di San Benedetto, la Pinacoteca Civica, la Chiesa della Santissima Annunziata e la Chiesa di Santa Lucia ma anche il Palazzo del Governo, il Palazzo della Provincia (al cui interno si trovano opere di Guttuso, Mastroianni e D’Arpino), il Palazzo Tiravanti e la Piazza della Libertà.

santuario della Madonna della neve
Il Santuario della Madonna della Neve

Cosa vedere in provincia di Frosinone

La provincia di Frosinone abbraccia gran parte dei territori che costituiscono la cosiddetta Ciociaria e vanta dei comuni di particolare interesse storico, che spesso sfocia addirittura nel mitologico. Questo è il caso di Alatri, nota come città dei Ciclopi per via delle sue mura megalitiche che la circoscrivono, dove è possibile visitare anche l’imponente Acropoli. Anagni, invece, merita la vostra visita per la Cattedrale di Santa Maria Annunziata, con i pregiati pavimenti cosmateschi del 1224, opera di Cosma di Jacopo di Lorenzo e figli, i resti degli affreschi medievali, la Cripta di San Magno, il Tesoro ed il Lapidario.

Isola del Liri vi conquisterà per le sue suggestive cascate in pieno centro storico e per gli itinerari delle vecchie cartiere, mentre a Fiuggi potrete trascorrere delle ore di particolare relax alla Terme di Fiuggi, l’importanza della cui acqua è stata riconosciuta dal Servizio Sanitario Nazionale per la cura della calcolosi e patologie renali.

terme-di-fiuggi
L’ingresso delle Terme di Fiuggi

Cosa magiare a Frosinone e provincia

Il gusto dei prodotti che troverete sulle tavole della Ciociaria vi lascerà davvero senza parole. La tradizione culinaria di Frosinone e della sua provincia si base su alimenti semplici e poveri, ma dal sapore forte ed inconfondibile, come dimostrato dalla polenta con aglio, olio e peperoncino o dalla polenta con verdure. Molto buona anche la pagnotta di pane casareccio fritta condita con funghi porcini trifolati (con uova e pecorino), oppure gli gnocchi al sugo di maiale.

Se volete provare sapori ancora più decisi, ordinate i fini fini (spaghetti molto sottili) con recaglie (e non stupitevi se vi viene servito un piatto di pasta con frattaglie di pollo), oppure la cicoria impazzita, il coniglio alla ciociara o la frittata con salsiccia.

Per dessert potrete trovare gli amaretti di Guarcino, le ciambelline ruzze, la zuppa dolce ed il Pangiallo.

amaretti-di-guarcino
Gli amaretti di Guarcino

Dove dormire a Frosinone e provincia

Se avete bisogno di un consiglio per quanto riguarda gli hotel a Frosinone e dintorni, potrete senza alcun dubbio rivolgervi a L’orto degli Otelli, un hotel situato nei pressi dell’aeroporto Moscardini, in un luogo silenzioso e tranquillo, con prezzi a partire da 60 euro a notte.

Una valida alternativa è l’Astor Hotel, una struttura ubicata nei pressi del Santuario della Madonna della Neve, con stanze comode e dotate di ogni comfort, oppure l’Hotel Cesari che vi ospiterà in una struttura moderna, rifinita con materiali di pregio e curata in ogni dettaglio. Non mancheranno cortesia e familiarità che trasformeranno il vostro soggiorno a Frosinone in un vero e proprio sogno.

Ad Alatri potrete alloggiare presso Il Maltese Bed & Breakfast, un caseggiato accogliente situato in pieno centro storico a due passi dall’Acropoli, con prezzi a partire da 40 euro. Invece, se doveste recarvi ad Anagni, potrete trovare un comodo rifugio presso l’Albergo Santoro.

Chiesa-San-Paolo-Alatri
La Chiesa di San Paolo ad Alatri

Contatti

Hotel L’Orto degli Otelli (3 Stelle)

Telefono: 0775 201534
Indirizzo: Via Giovanni Agusta, 10, 03100 Frosinone
Sito Web: http://www.hotelortodegliotelli.com/
Email: ortodegliotelli@hotmail.it

Astor Hotel

Telefono: 0775 270132 (3 Stelle)
Indirizzo: via Marco Tullio Cicerone, 220 – 03100 Frosinone
Sito Web: http://www.astorhotel.fr.it/
Email: astor_hotel@libero.it

Hotel Cesari (4 Stelle)

Telefono: 0775 291581
Indirizzo: Via Licinio Refice, 331 – 03100 Frosinone (FR)
Sito Web: http://www.hotelcesari.it
Email: cesarihotel@hotelcesari.it

Il Maltese Bed & Breakfast

Telefono: 0775 434447
Indirizzo: Corso Garibaldi n.81 – Alatri (FR)
Sito Web: http://www.maltesebed.com/
Email: info@maltesebed.com

Albergo Santoro

Telefono: 0775 725355
Indirizzo: Via San Magno, 98, 03012 Anagni Frosinone