Foggia è una città di confine, sorge a ridosso del Molise e della Campania e il suo territorio è uno dei più belli e suggestivi d’Italia. Conosciuta anche come la Daunia, la provincia di Foggia ospita nella zona orientale il promontorio del Gargano, di fronte al quale si apre la vista delle splendide Isole Tremiti.

Ma al fascino del mare si unisce quello dell’entroterra con l’estrema bellezza del panorama del cosiddetto Tavoliere, ovvero la più vasta pianura dell’Italia meridionale, con le sue ampie distese di grano che, nel periodo estivo, l’inondano d’oro e di luce.

La pianura è interrotta a tratti dalle alture dei Monti Dauni che, con i loro verdi boschi garantiscono al paesaggio un fascino particolare. Tra i borghi più famosi e belli che potrete visitare all’interno del Tavoliere vi ricordiamo San Severo, Margherita di Savoia, Lucera, Cerignola e, ovviamente, Foggia.

isole_tremiti_003
Le isole Tremiti

Oltre che ai centri storici, in queste belle cittadine, avrete modo di vedere i bellissimi paesaggi e assaporare il gusto della tradizione, in particolare a San Severo, potrete passeggiare attraverso lo storico Tratturo del Re dove avrete modo di vedere le storiche masserie.

Per quanto riguarda l’area del Gargano, di luoghi da vedere e in cui soffermarsi a gustare le bellezze del mare e delle spiagge, ce ne sono per tutti i gusti: Peschici, Vieste, la Foresta Umbra, le Isole Tremiti, sono alcune delle località che val la pena nominare e tanti sono i borghi , come Monte Sant’Angelo, Rodi, Borgo Celano, Vico.

Se dobbiamo proprio citare una località in particolare, vi consigliamo una visita all’oasi LIPU presente nei pressi dell’imbocco di Foce Acquarotta presso la riva della laguna. Tante e ben attrezzate sono le spiagge che troverete nella conosciutissima località di Vieste. Potrete scegliere tra spiagge isolate e libere o spiagge private, magari inserite in resort in cui potrete trovare ogni tipo di comfort.

Gargano_costa
La costa del Gargano

Prima di arrivare in città, vi ricordiamo di fare una tappa in uno dei luoghi della fede più importanti d’Italia: la chiesa di Padre Pio a San Giovanni Rotondo. Dedicata al santo Padre Pio da Pietrelcina, questa chiesa è meta per migliaia di fedeli ogni anno ed è anche una mirabile opera architettonica, frutto del genio dell’architetto Renzo Piano. L’imponente struttura occupa una superficie di circa 9.200 mq e vi accoglierà con la grande croce in pietra alta 40 metri.

San-Giovanni-Rotondo_Santuario_di_PadrePio_800
La chiesa di Padre Pio a San Giovanni Rotondo.

Cosa vedere a Foggia

Ancor prima di arrivare in città potrete cominciare ad assaporare la storia di questo splendido territorio visitando la Fortezza Svevo-Angioina di Lucera. Il castello, che fu realizzato per volere di Federico II a partire dal 1220, è posto sulla sommità del colle Albano e domina il Tavoliere di Capitanata.

Si tratta di un sito storicamente molto interessante, che vale davvero la pena di visitare, in quanto sono visibili tracce di molte epoche diverse a partire dal neolitico fino al periodo romano e a quello svevo.

Purtroppo Foggia ha sofferto molto durante la sua lunga storia essendo stata più volte danneggiata da devastanti terremoti e dai bombardamenti della Seconda guerra mondiale, nonostante ciò sono presenti in città numerose testimonianze storiche e architettoniche del suo ricco e importante passato.

A Foggia, una delle architetture religiose più belle e ricche di storia e tradizione è la Chiesa delle croci. Particolare con il suo grande portale e le cinque cappelle che, secondo la tradizione, sono state costruite attorno a delle croci poste Padre Antonio da Olivadi , al termine di una miracolosa processione.

ChiesaDelleCroci-Foggia
Le cappelle della chiesa delle croci

Affacciata sulla splendida Piazza Duomo, la Cattedrale angioina dedicata a Santa Maria dell’Assunta, patrona di  Foggia, fu iniziata nel 1170 e ricostruita dopo il terremoto, conserva in parte la notevole facciata romanica.

Bella anche la chiesa di S. Giovanni Battista. Interessanti da vedere, in Piazza Umberto Giordano, la tardobarocca Chiesa di Gesù e Maria, i Tre Archi di Porta Arpana o Porta Grande e l’Arco del Palazzo Imperiale di Federico II in Piazza Nigri.

Arco-di-Federico-II
L’Arco del Palazzo Imperiale di Federico II

Fra le architetture civili foggiane merita di essere nominato  il Palazzo Dogana, eretto nel XVIII secolo, era la sede della Regia Dogana della Mena delle Pecore di Foggia. Nel luglio 2013, l’UNESCO ha eletto il palazzo a Monumento e Sito messaggero di una Cultura di Pace.

Altre interessanti testimonianze del passato sono il pozzo di Federico II, nell’omonima piazza, e la Chiesa di San Lorenzo in Carminiano sulla strada del Salice Nuovo.

Alle porte della città potrete vedere, dove sorgeva l’antica città dauna di Arpi, l’ipogeo della Medusa e la Necropoli. Affascinante anche il parco Archeologico di Passo di Corvo e gli scavi ancora aperti nella Villa Comunale.

foggia-palazzo-dogana
Il Palazzo Dogana

In città, vi consigliamo di visitare il museo etnografico e pinacoteca con interessanti reperti preistorici provenienti dal villaggio neolitico di Foggia, Manfredonia, Masseria Guadone. Nella sezione dedicata alla pinacoteca, invece, avrete modo di vedere opere di autori locali, come i dipinti della scuola di Solimena, a cui si affianca la produzione artistica della scuola napoletana.

Foggia, come tutte le città del Sud, ha una tradizione particolarmente legata al culto religioso che si esprime con numerose e scenografiche processioni come, ad esempio  la festa patronale,  cade il 22 marzo, ed è dedicata alla Madonna dei Sette Veli.

Anche per la festa dell’Addolorata “Liberatrice dal Colera” che cade il 15 di luglio, dove si ricordano i miracoli dispensati dalla Vergine Addolorata, che liberò la città dall’epidemia di Colera del 1832,  ogni anno viene organizzata una processione per le vie principali della Città partendo e rientrando dalla Basilica di San Giovanni Battista.

IMG_0551
processione della Madonna dei Sette Veli

Cosa mangiare a Foggia

Fra le tante bontà che potrete assaggiare a Foggia, per dare un gusto unico alla vostra vacanza, ci sono indubbiamente i tantissimi prodotti legati al grano: pane, biscotti e taralli che accontenteranno ogni palato.

Se siete in città per Pasqua, non dimenticate però di acquistare il dolce tipico delle feste pasquali, la squarcella, un biscotto a forma di ciambella e ricoperto di glassa al cioccolato bianco.

Allora, avete deciso quando sarà il periodo migliore per venire a visitare la bella città di Foggia?

thumb800_project-picUVZHQPCYYJ520201017348
La Villa Comunale in centro città

Come arrivare a Foggia

In Treno: Foggia è servita da numerosi treni a lunga percorrenza (Trenitalia) nonché da una fitta rete di convogli regionali.

In auto: autostrada A14, uscita Foggia; autostrada A16, uscita Candela

In Aereo: L’aeroporto più vicino è quello di Bari. Dall’aeroporto si può prendere l’autobus fino alla stazione di Bari, il tragitto fino alla stazione dura circa 30 minuti. Dalla stazione di Bari si prende il treno per Foggia.