Dontesk è una suggestiva metropoli dell’Ucraina orientale che vanta una popolazione di 1.100.000 abitanti. Dontesk nasce e si sviluppa lungo il fiume Kalmius all’interno del Dontesk Oblast di cui è capoluogo. La città ucraina di Dontesk è, oltretutto, capitale della regione del Donec altresì conosciuto come Donbas. Dontesk nel corso degli anni è decisamente cresciuta a livello turistico, è una città confortevole e fascinosa, in cui trascorrere giorni piacevoli e diversi.

Donetsk non è foriera di una storia particolarmente antica, infatti la sua fondazione è relativamente recente; essa venne fondata nel 1869 e venne battezzata ab originem come Juzovka. Nel 1924 l’Unione Sovietica ordinò il cambio dei nomi di numerose città tra cui l’attuale Dontesk.

A livello architettonico Dontesk presenta edifici dall’architettura molto interessante, ospita parchi suggestivi, giardini floridi, alberghi alla moda, ristoranti di ogni genere e categoria, e negozi per tutti i gusti. Passeggiare per Donetsk significa conoscere l’anima di una città di recente nascita ma dai sapori autentici, come quelli antichi e dalle atmosfere uniche e particolari.

Cosa vedere a Donetsk

Se ci si trova a Donetsk, il punto da cui partire per gustare la città è Artema Street, nel cuore del suo centro storico. Passeggiando per la sua via principale, ci si imbatterà in una serie di suggestivi palazzi, strutture, musei e molto altro. Dontesk è una città generosa in termini di bellezze da visitare ed ammirare.

Nella rosa delle sue principali attrazioni e dei suoi maggiori luoghi di interesse si possono rubricare alcuni dei più conosciuti e visitati come il Donbass Palace, il Dontesk Region History Museum, la Donbass Arena e, infine, il Svyatogorsk Lavra.

Donbass Palace

Il Donbass Palace è il primo hotel a 5 stelle, di lusso, della città ucraina di Donetsk. Si tratta di un hotel di lusso ideale per viaggi d’affari costruito nel 1938 e progettato dagli architetti Shuvalova e Rechanikov. La storia di questo hotel è breve ma costellata di una serie di avvenimenti. Nel corso della Seconda Guerra Mondiale, la struttura diede ospitalità al comando dei generali nazisti di istanza nella regione e fu drammaticamente danneggiato. Quando la Seconda Guerra Mondiale giunse finalmente al suo epilogo, il Donbass Palace venne lasciato per tempo in stato abbandonico.

Dopo la caduta dell’Impero Sovietico, il Donbass Palace fu protagonista di importanti restauri e venne aperto al pubblico nel 2004. Non molto lontano da questo hotel fastoso di Donetsk, si trova un monumento dedicato a John Hughes, fondatore della città, dinnanzi all’Università Tecnica di Donetsk. Nei pressi dell’Hotel vi sono il Teatro Drammatico, aree commerciali e l’Opera House.

Donetsk-Donbass-Palace
Il Donbass Palace, hotel di lusso a 5 stelle nella città ucraina di Donetsk

Dontesk Region History Museum

Il Museo Regionale di Storia di Donetsk è un importante museo della città di Dontesk in Ucraina. Il Dontesk Region History Museum, illustra fedelmente la vera identità e la reale anima della città. Si tratta di un edificio aperto al pubblico nel 1924 al cui interno è presente un grande allestimento di ottima qualità che svela a poco a poco il profilo storico della città di Donetsk attraverso l’esposizione di 120.000 reperti tra i quali si possono ammirare interessanti testimonianze archeologiche preistoriche.

Oltre alle documentazioni archeologiche, all’interno del Dontesk Region History Museum, si trovano reperti riguardanti lo sviluppo dell’industria del carbone, la Seconda Guerra Mondiale e circa l’Unione Sovietica. Una collezione di storia naturale completa dispone di resti di un mammut, alberi fossilizzati e impronte di piante fossili.

Icone antiche, monete in ottone e argento risalenti a XV e XVII secolo, oggetti personali dei cittadini illustri della regione e una collezione etnografica che rappresenta la storia ed i vari gruppi etnici locali: ucraini, russi, greci, tartari e gli ebrei in grado di catalizzare l’attenzione di ogni visitatore per ore. Manufatti intensi e numerose fotografie raccontano le storie di singole persone, di luoghi, gruppi e di comunità, gli stili di vita, le religioni e le culture che costituiscono l’importante melting pot di Donetsk.

Donetsk-Region-History-Museum
Il Donetsk Region History Museum a Donetsk, Ucraina

Donbass Arena

La Donbass Arena è uno spettacolare stadio di calcio ubicato nella città di Donetsk in Ucraina. Lo stadio venne inaugurato nell’agosto del 2009 con una grande ed intensa cerimonia. La Donbass Arena venne progettata dalla Arup Sport Company ed i lavori di costruzione della struttura iniziarono nel 2006 ad opera della compagnia turca ENKA in occasione della candidatura dell’Ucraina ad ospitare il Campionato Europeo di Calcio nel 2012.

La cerimonia di apertura del Donbass Arena si svolse in due parti e venne definita un vero e proprio “Grande Show”. La prima parte della cerimonia riguardò la messa in scena di coreografie, discorsi politici responsabili, musica popolare ucraina cantata da cantanti locali e la presentazione della squadra di calcio dello Shakthar. La seconda parte della cerimonia, invece, ebbe come protagonista la celebre cantante statunitense Beyoncè. Il Donbass Arena ha una capienza di 43.000 posti a sedere ed è in assoluto una delle maggiori attrazioni della città di Donetsk.

Donetsk-Donbass-arena
Donbass Arena, lo stadio di calcio più importante della città di Donetsk in Ucraina

Svyatogorsk Lavra

Il Svyatogorsk Lavra è un importante e suggestivo monastero cristiano ortodosso situato sulla ripida riva del fiume Seversky Donets nella provincia di Donetsk in Ucraina. Il nome del monastero è ereditato dai circostanti monti sacri che lo avvolgono in un abbraccio. La prima menzione scritta delle date monastero è il 1627, anche se Sigmund von Herberstein aveva alluso alla zona “Monti Sacri” già nel 1526. E ‘probabile che i primi monaci si stabilirono nella zona nel XV secolo. A quel tempo era una struttura monastica minore stabilita nei Wild Fields.

Nel 1797 il Monastero venne donato al principe Grigory Potemkin il vicerè della Nuova Russia. Nel 1844, il monastero venne restaurato grazie alle donazioni di Aleksander Mikhailovich Potemkin e la moglie Tatiana Borisovna. Nel 1922 però il l Svyatogorsk Lavra venne chiuso per mano dei bolscevichi, infatti nel 1930, numerose chiese vennero demolite ad opera dei sovietici insieme a numerose attrazioni. Quando l’Ucraina riprese la sua Indipendenza nel 1991, l’anno seguente il l Svyatogorsk Lavra venne ricostruito. Attualmente, la comunità del monastero è composta da più di 100 persone ed è in continua crescita ed espansione.

Donetsk-Sviatogorsk-lavra
Il Svyatogorsk Lavra, monastero cristiano ortodosso nella provincia di Donetsk, Ucraina