Denver è la capitale – nonché la città più popolosa – del Colorado, negli Stati Uniti. Situato nella valle del fiume South Platte, sul bordo occidentale della High Plains e appena ad est del Front Range Urban Corridor, la regione urbana che si estende lungo il versante orientale delle Montagne Rocciose meridionali negli stati americani del Colorado e del Wyoming, il distretto di Denver si trova immediatamente ad est della confluenza del Cherry Creek River e del South Platte River, circa 20 chilometri ad est rispetto ai piedi delle Montagne Rocciose.

Denver è delimitata dalle Montagne Rocciose ad ovest e dalle alte pianure ad est, e città e contea confinano con le tre province di Adams County, Arapahoe County e Jefferson County. Conosciuta in passato come Queen City of the Plains, ”la città regina delle pianure”, nome che le è stato attribuito vista la sua importanza nell’economia agricola delle regioni circostanti, oggi Denver viene chiamata più spesso Mile-High-City (”la città alta un miglio”).

Se agli occhi dei visitatori la città sembra sorgere su una perfetta pianura, infatti, la sua altitudine ufficiale è di ben 1609 metri sul livello del mare – un miglio esatto, appunto – com’è testimoniato da un’incisione sul quindicesimo gradino del magnifico Colorado State Capitol.

Green Park - Denver
Green Park – Denver

Cosa vedere

Ecco a voi cinque dei luoghi che non potete assolutamente perdervi durante un soggiorno nella splendida capitale del Colorado.

Colorado State Capitol Building

Il Colorado State Capitol Building di Denver è la sede dell’Assemblea Generale del Colorado e degli uffici del Governatore del Colorado e del Luogotenente Governatore del Colorado. Progettato da Elijah E.Myers sul modello dello United States Capitol di Washington, l’edificio ha visto l’inizio dei sui lavori di costruzione nel 1890 ed è stato finalmente inaugurato nel novembre del 1894.

Costruito in granito bianco del Colorado, il Colorado State Capitol Building di Denver è caratterizzato da una grande cupola rivestita in foglie d’oro, aggiunta alla costruzione originaria nel 1908 per commemorare il Colorado Gold Rush, la famosissima corsa all’oro che interessò diversi territori del Nord America a metà dell’Ottocento.

Inserito nel Registro Nazionale dei luoghi storici in quanto parte del quartiere storico di Denver nel 1974, l’edificio è diventato parte della Denver Civic Center National Historic Landmark District nel 2012 ed è un vero spettacolo soprattutto al suo interno. Le sue sale, infatti, sono decorate con i ritratti di tutti i presidenti degli Stati Uniti e splendidi pavimenti di onice e marmo bianco provenienti da preziosi giacimenti e cave del Colorado rendono le sale del palazzo sontuose ed eleganti.

Colorado State Capitol Building
Colorado State Capitol Building

Denver Botanic Gardens

Il Denver Botanic Gardens è un giardino botanico pubblico situato nel quartiere Cheesman Park di Denver. Con i suoi 80 acri di superficie, Cheesman Park costituisce un vero e proprio polmone verde per la città di Denver, 23 acri del quale sono occupati dai Denver Botanic Gardens.

Al suo interno, i giardini offrono la più grande collezione di tutto il Nord America di piante che vivono nei territori caratterizzati da un clima freddo temperato in tutto il mondo, sette giardini a tema – nel quale si trovano prevalentemente piante che crescono in Colorado e negli Stati Uniti – e un anfiteatro sommerso, che spesso durante l’estate ospita in una meravigliosa atmosfera splendidi concerti.

Tra i giardini più belli c’è sicuramente quello giapponese! Progettato dall’architetto e designer di giardini giapponese Koichi Kawana – in collaborazione col suo collega Kai Kwahara – viene chiamato Shofu-en, nome che significa ”giardino del vento e dei pini”; qui, immersi tra rare piante giapponesi dai magnifici colori, potrete godervi splendidi momenti di calma e relax, aiutati dal dolce suono dell’acqua del ruscello che scorre tra la vegetazione, colpisce le pietre e si tuffa in un calmo laghetto artificiale.

giardino-giapponese-denver
Il giardino giapponese dei Denver Botanic Gardens

Cattedrale dell’Immacolata Concezione

All’angolo tra Logan Street e Colfax Avenue, nel quartiere di North Capitol Hill, si trova la Basilica Cattedrale dell’Immacolata Concezione di Denver. L’edificio, che sorge nel centro della città, funge da cattedrale dell’arcidiocesi della Chiesa Cattolica Romana di Denver e può contenere fino a 800 persone. La chiesa ospita per tutto l’anno 3 messe giornaliere e sei domenicali, mentre la comunità presta un utile servizio che prevede la fornitura annuale di 50.000-60.000 pranzi per i poveri della città.

La costruzione della cattedrale è iniziata nel 1902 e si è conclusa nel 1911. Un anno dopo, il 27 ottobre del 1912, la Cattedrale dell’Immacolata Concezione di Denver ha organizzato la sua messa inaugurale, ma per la consacrazione ufficiale della chiesa i fedeli hanno dovuto aspettare il 1921. Dal 1979 la cattedrale è stata”promossa” al rango di basilica, diventando così uno dei pochissimi edifici che, negli Stati Uniti, possono vantare questo appellativo (in tutto, infatti, le basiliche americane sono solamente 29!).

Lo stile architettonico scelto dall’architetto e progettista Leon Couard Detroit per la costruzione dell’edificio è stato quello del gotico francese, stile che si può notare soprattutto grazie alla presenza delle due guglie alte 64 metri che caratterizzano la facciata principale dell’edificio, decorata con un grande rosone centrale. Mentre il corpo della cattedrale è stato costruito in pietra calcarea bianca proveniente dall’Indiana e da Granito di Gunnison, all’interno – illuminato dalla luce che entra dalle ben 75 vetrate presenti – è il marmo di Carrara a spadroneggiare, essendo stato utilizzato come materiale per realizzare le statue, l’altare maggiore e la sedia vescovile.

Cattedrale dell'Immacolata Concezione
Cattedrale dell’Immacolata Concezione

Museum of Contemporary Art

Il Museum of  Contemporary Art di Denver – spesso abbreviato in MCA Denver – è il Museo d’Arte Contemporanea fondato nel 1996 a Denver, dove è stato in assoluto il primo luogo ad essere progettato e dedicato esclusivamente all’arte contemporanea. Dopo essere stato ospitato per sette anni presso un vecchio mercato del pesce a Sakura Square, nella parte sud di Denver, il museo si è finalmente trasferito nel nuovo edificio permanente che lo ospita tutt’ora, progettato dopo che nel 2003 Mark Falcone ed Ellen Brass – membri del Consiglio di fondazione dell’MCA Denver – avevano donato un grande appezzamento di terreno in Platte Valley perché vi venisse costruito il nuovo polo museale.

Il nuovo MCA Denver, progettato dall’architetto David Adjaye, è una struttura ecosostenibile progettata con lo scopo di ridurre al minimo i confini tra gli spazi esterni della città e le gallerie interne del museo. Lucernari nascosti riempiono gli spazi interni con luce naturale, e grandi finestre si affacciano sulle strade della città.

Con le sue cinque gallerie espositive e i suoi spazi spazi dedicati alla formazione dedicati, un negozio, una biblioteca ed un piccolo bar collocato sul tetto, il Museo d’Arte Contemporanea di Denver non ospita collezioni permanenti; le opere, infatti, rimangono esposte per un periodo che va dai due ai quattro mesi, così le esposizioni cambiano all’incirca quattro volte durante l’anno.

Tra gli artisti che hanno visto esporre le loro opere all’interno dell’MCA Denver ci sono Damien Hirst, Jonas Burgert, David Altmejd, Chris Ofili, Wangetchi Mutu, Lorraine O’Grady, Jane Hammond, Dana Schutz, Paul Sietsema e molti altri.

mca-denver
La struttura dell’MCA di Denver

Denver Museum of Nature and Science

Il Denver Museum of Nature and Science è il museo municipale di storia naturale e scienze di Denver ed è gestito da un’organizzazione no-profit indipendente. Al suo interno sono ospitate una serie di mostre, programmi e attività che permettono ai visitatori di conoscere la storia naturale del Colorado, della Terra e dell’Universo, vere e proprie risorse per l’educazione scientifica informale nella regione delle Montagne Rocciose.

Il museo, che si sviluppa su una superficie di oltre 45.000 metri quadrati, ospita nelle sue collezioni più di un milione di oggetti, tra quelli riguardanti la storia naturale, il materiale antropologico, l’archivio e la biblioteca. Fondato nel 1900, il Denver Museum of Nature and Science si trova all’interno del City Park di Denver e, dalla sua prima apertura, ha avito tre nomi diversi: Museo di Storia Naturale del Colorado, Museo di Storia Naturale di Denver e, infine, Museo della Natura e Scienza di Denver.

Le esposizioni permanenti presenti all’interno del museo toccano diversi temi e differenti ere temporali, e sono divise in otto settori principali: Discovery Zone, Egyptian Mummies, Expedition Health, Gems & MineralsNorth American Indian Cultures, Prehistoric Journey, Space Odyssey, Wildlife Exhibits.

museum-nature-science-denver
L’ingresso del Denver Museum of Nature and Science