Cracovia è una splendida città medievale che vi abbaglierà fin da subito con i suoi meravigliosi palazzi e le vie animate di negozi e bancarelle. Cracovia ha ricoperto un importante ruolo nella storia e questo si riversa sull’affascinante struttura della città.

La maggior parte dei luoghi d’interesse turistico e dei monumenti si trovano nelle tre zone antiche della città: Stare Miasto, la collina di Wawel e Kazimierz.

Stare Miasto è un’area bellissima, caratterizzata in primo luogo dal suggestivo giardino del Planty che la circonda. Nella città vecchia sorgono alcuni dei monumenti più belli di Cracovia, a partire dalla splendida Piazza del mercato, sulla quale si affacciano la strabiliante chiesa di Santa Maria, con le sue due torri campanarie, eccentriche perché una diversa dall’altra, la Torre civica e il Mercato dei Tessuti, che divide in due la piazza.

view-70639_1280
Una vista della città di Cracovia

La bella collina di Wawel, potrebbe essere considerata parte integrante della Città vecchia e su di essa sorgono gli omonimi Castello e Cattedrale, entrambi mirabili esempi di architettura.

La collina di Wawel è un posto importante per i polacchi, in particolare la cattedrale è un luogo di culto molto amato dai polacchi, anche per il suo stretto legame con il santo padre Karol Wojtyla ma, soprattutto, perché in questa chiesa sono stati incoronati i sovrani polacchi.

Siete fortunati, perché potrete visitare la collina senza rischi, dato che ad uccidere il drago che l’abitava, ci ha già pensato il prode cavaliere che si dice abbia fondato, in seguito, la città di Cracovia. Se volete, però, potrete visitare la caverna in cui l’animale è vissuto.

wawel
Il complesso di Wawel

Kazimierz è stato il centro della comunità ebraica fino alla Seconda Guerra Mondiale. Il Cimitero ebraico sorge al di fuori dal quartiere Kazimierz e la sua creazione risale al 1800, fu costruito per per sostituire il il cimitero Remu’h.

Il cimitero ebraico venne sensibilmente colpito durante la Seconda Guerra Mondiale e fu oggetto di sciacallaggio da parte dei nazisti che usarono molte lapidi come materiale da costruzione. Dopo la fine della guerra il cimitero fu sistemato e alcune lapidi ritrovate tornarono ad occupare il loro posto. Fra le tombe più note ci sono quelli del pittore Maurycy Gottlieb e del fotografo Ignacy Krieger.

40 - quartiere ebraico
Il vecchio quartiere di Kazimierz

La Vecchia Sinagoga, che invece si trova all’interno di Kazimierz, è una splendida struttura, tra le più belle e grandi del genere, in Europa. L’impianto originale risale,  al 1389 circaDistrutta nel Cinquecento da un incendio, venne ricostruita dall’architetto italiano Matteo Gucci e patì fortemente durante l’occupazione nazista. Oggi la Vecchia Sinagoga è un museo dedicato alla storia e alla cultura degli ebrei di Cracovia.

A tal proposito, se volete conoscere appieno e comprendere maggiormente la storia di Cracovia, vi consigliamo di organizzarvi per una visita fuori città al Auschwitz-Birkenau Memorial, che si trova nella periferia della città di Oswiecim. Non servono molte parole per descrivere questo sito divenuto simbolo dell’olocausto e della crudeltà sofferta dal popolo polacco e non solo.

Il sito è aperto tutto l’anno, pertanto qualsiasi sia la stagione in cui vi troverete a Cracovia avrete la possibilità di visitarlo e di vedere le note baracche di legno, il conosciutissimo cancello d’ingresso ed i chilometri di filo spinato che circonda l’area dei campi di concentramento.

auschwitz-192210_1280
Auschwitz-Birkenau Memorial

Avrete comunque  capito che non ci si deve allontanare molto da un monumento per trovarne un altro molto interessante in città, perciò vi consigliamo di organizzarvi per passeggiare alla scoperta delle bellezze di Cracovia e approfittarne per vederne il più possibile.

Bella, da inserire nel vostro itinerario, l’Università Jagellonica, una delle più antiche dell’Europa Orientale. Tra i musei in città meritano di essere visti il  Museo dell’Aviazione Polacca e il Museo nazionale di Cracovia, una struttura molto grande suddivisa in diversi palazzi storici siti in centro città.

cracovia2
Piazza mercato a Cracovia

Interessantissimo il Museo Sotterraneo che presenta un vero e proprio “parco archeologico”  che racconta il ruolo di Cracovia in Europa e si chiama “Sulle tracce dell’identità europea di Cracovia”. Sono esposti numerosi oggetti artigianali e di uso quotidiano, risalenti ad un periodo di circa un migliaio di anni, dai primi insediamenti della futura città fino all’epoca moderna. La cosa più interessante è che il museo si trova sotto una delle piazze medievali più antiche in Europa e si presenta con una veste ultra moderna che contrasta e, allo stesso tempo, si incorpora perfettamente.

A pochi chilometri dal centro storico si trova l’interessante quartiere di Nowa Huta che fu costruito in epoca comunista attorno ad una grande acciaieria. Il quartiere fu costruito seguendo l’ideale di città del tempo, con grandi viali e numerosi spazi verdi. Gli edifici sono stati costruiti nel tipico stile dell’Europa dell’Est e venne costruito dagli operai che lavoravano delle acciaierie. Presto divenne il luogo simbolo della resistenza dei polacchi al governo comunista.

cattedrale
Un particolare della cattedrale di Wawel

Dove soggiornare

Non avrete difficoltà a trovare un buon alloggio nelle vicinanze del centro di Cracovia. Hotel da 5 ad una stella, ostelli e appartamenti sono sparsi in tutta la città e vi garantiranno un gran numero di opportunità di scelta, dagli alloggi decisamente economici a quelli più lussuosi che vi regaleranno una vacanza indimenticabile.

Se desiderate approfondire l’argomento, potrete consultare la guida Soggiornare a Cracovia, con tanti suggerimenti utili sui quartieri più gettonati e gli hotel più apprezzati.

notte
La notte in città

Cosa fare in città

Cracovia è una città ricca di intrattenimenti, che fin dalle prime ore della sera, vi attendono in uno dei tantissimi locali che affollano il centro città. Se volete iniziare la vostra serata con un buon pranzo tipicamente polacco, in città ci sono molte soluzioni, quasi sempre molto economiche, che vi permetteranno di assaggiare la variegata e gustosissima cucina locale.

Non sono da sono da sottovalutare nemmeno i venditori ambulanti che offrono cibo sfizioso e, molte volte, di qualità.Troverete tante altre informazioni sulle specialità polacche nella guida Dove e cosa mangiare a Cracovia.

Se volete farvi semplicemente una bella passeggiata, potrete portarvi lungo la Vistola e godervi un momento di svago in questo luogo molto bello lungo il fiume. Da qui potrete osservare molti dei monumenti cittadini che, specchiati sull’acqua, hanno un sapore tutto diverso.

Una gita fuori porta davvero interessante la potrete fare al parco nazionale dei Tatra, iscritto nell’elenco delle riserve della biosfera UNESCO. Il parco comprende il territorio della catena dei monti Tatra. Una delle attrazioni più importanti è cima del monte Rysy. Attraverso i tanti sentieri turistici avrete modo di scoprire splendidi scorci, esplorare valli e vedere bellissime cascate e  grotte. L’altra attrazione da non perdere è il bellissimo Lago Morskie Oko.

cop
Il Palazzo del Tessuto di notte

Shopping a Cracovia

Se invece preferite stare in città e dedicarvi allo shopping, Cracovia ha molto da offrirvi, tra negozi e bancarelle ottimi per i souvenir.

A Cracovia ci sono interessanti mercatini e tanti negozietti, soprattutto nella Città Vecchia, dove ce ne sono un’infinità. A Stare Miasto ci sono anche tante boutique e negozi che vendono gioielli d’ambra e cristalli. In Piazza del Mercato, al piano terreno del Palazzo del Tessuto, si trova  un mercatino dove si possono fare ottimi affari, acquistare oggetti dell’artigianato locale e molto altro.

Il quartiere ebraico di Kazimierz è il luogo ideale per cercare oggetti antichi e chincaglierie, se poi siete amanti di oggetti particolari potrete andare al mercato delle pulci della domenica mattina a Plac Nowy.

La vera via dello shopping a Cracovia è via Florianska, una strada molto frequentata che collega la piazza centrale alla  porta di San Floriano.  Qui ci sono negozi per tutti i gusti, dalle catene commerciali ai locali negozietti.

carriage-89149_1280
Una romantica soluzione per girare per la città

Cracovia Card

Per pianificare al meglio la vostra visita della città e risparmiare quanto più possibile, vi consigliamo di valutare l’acquisto della Cracovia Card, una card turistica che vi consentirà di viaggiare gratis su bus e tram ed entrare in 30 musei cittadini. La card vi garantisce, inoltre, sconti in ristoranti, negozi e per le escursioni.

La card può essere acquistata dalla durata di 2 0 3 giorni e costa 13 o 16 €. La card è acquistabile all’aeroporto, in città e in molti hotel.

Come spostarsi in città

Cracovia ha una buona rete di trasporti composta da 27 linee di tram e 132 di autobus che collegano il centro alle varie zone della città. È comunque consigliato spostarsi a piedi per vedere tutti i monumenti che caratterizzano il centro città. Il biglietto è unico e si può comprare nei chioschi della MPK , alle fermate e, con un piccolo sovrapprezzo, direttamente in autobus.

Bambole-tipiche1
Le bamboline tipiche dell’artigianato a Cracovia

Come arrivare a Cracovia

In aereo

Le compagnie aeree che collegano Cracovia con gli aeroporti italiani sono molte, pertanto vi consigliamo di affidarvi ad uno dei tanti motori di ricerca che vi suggeriranno sicuramente la soluzione migliore.

L’aeroporto Giovanni Paolo II di Cracovia si trova a Balice, ad 11 km dal centro città.  L’Airport Shuttle Bus, gratuito, in pochi minuti porta alla stazione dei treni e da lì potrete arrivare in città in 20 minuti.

In autobus

Dall’Italia numerose compagnie internazionali di autobus partono a Cracovia: Agat, Bermuda, Eurolines, Europa Express, Jordan, Orbis Transport, Radtur, Wactur. La stazione principale degli autobus di Cracovia si trova in piazza Wita Stwosza.

In treno

La stazione principale Kraków Glówny si trova nei pressi della città vecchia  ed è raggiunta sia da treni nazionali che da treni internazionali provenienti da Berlino, Budapest, Bucarest, Amburgo, Kiev, Lvov, Praga e Vienna. Pertanto dovrete organizzarvi per uno o più cambi.