Bucarest è la capitale della Romania e, al tempo stesso, la città più popolosa del paese. Questo gioiello rumeno è pervaso da un’atmosfera suggestiva, unica ed eclettica. Sita nel sud della Romania, lungo il fiume Dambovita, Bucarest è il centro precipuo sia industriale che commerciale del paese.

La “città del giubilo” (bucuru in rumeno significa gioia), offre ai suoi turisti luoghi di notevole bellezza ed interesse architettonico, edifici storici come chiese e teatri di intenso fascino, tradizioni culinarie curiose e accattivanti nonché una vita notturna così effervescente da essere annoverata tra le più vivaci in Europa.

Il clima di questa deliziosa e sorprendente città prevede inverni molto rigidi ed estati molto asciutte e calde; il miglior periodo in cui visitare Bucarest è indubbiamente quello che si estende da aprile a settembre, al fine di godere delle particolari luci che baciano la città soprattutto nelle prime ore del giorno e prima che il sole lasci spazio al blu notturno.

Bucarest è una città molto vivibile, in cui tranquillità e caos convivono in perfetta armonia grazie anche ai parchi presenti in città che regalano ai turisti e ai viaggiatori, sorsi di quiete e silenzio, immersi nella natura, lontano, almeno apparentemente, dal frastuono cittadino.

guida-di-bucarest
La splendida città di Bucarest di notte

Cenni storici

Nel 1459, in un editto, per la prima volta compare il nome di Bucarest emanano dal Conte Vlad III di Valacchia (l’impalatore). La corte, all’epoca, aveva sede nella città di Targoviste; al fine di difenderla, nacque quindi Bucarest che, nel corso dei secoli e precisamente alla metà del Seicento, si era notevolmente espansa raggiungendo i 25,000 abitanti. La peculiare e romantica architettura dell’epoca, che ricordava quella francese, le fece guadagnare l’epiteto di “piccola Parigi” e la sua popolazione continuò a crescere.

Nel 1916 Bucarest venne egemonizzata dai tedeschi fino al 1918. A causa del sisma del 194 e della Seconda Guerra Mondiale, la capitale rumena, subì diverse distruzioni e, nel 1947, quando i comunisti arrivarono al potere detronizzarono la monarchia, sostituendola, con la dittatura comunista. Un ulteriore terremoto avvenuto all’epilogo degli anni ’70, provocò il crollo di numerosi edifici che furono rimpiazzati da strutture di stampo comunista. Dal 1989 però nuovi edifici sono stati costruiti intorno alla città.

guida-di-bucarest-2
Bucarest, capitale della Romania, caratteristica e singolare

Soggiornare a Bucarest

Bucarest è diventata, nel tempo, una delle capitale europee più visitate e ammirate, grazie allo scrigno di opportunità che offre sotto diversi profili, meraviglie da vedere o da gustare. Dal punto di vista della sistemazione, Bucarest propone differenti possibilità di alloggio, che spaziano da hotel a 5 stelle, 4 e 3 nonché deliziosi e riservati B&B in cui respirare un’atmosfera discreta e famigliare.

Bucarest non è una città dall’alto costo della vita e, di conseguenza, anche i prezzi medi delle sistemazioni non sono esosi, la scelta risiede nella capacità delle ‘tasche’ del turista e dalle singole esigenze.

Tra i molteplici hotel di Bucarest in cui lasciarsi abbracciare dal relax e dalla comodità, meritano di essere citati l’Epoque Hotel, l’Hotel Christina o il Rembrandt Hotel. Per ulteriori informazioni ed approfondimenti, potrete consultare la guida Soggiornare a Bucarest.

guida-di-bucarest-hotel-epoque
Una delle sale dell’Epoque Hotel di Bucarest

Cosa vedere a Bucarest

Bucarest è una capitale europea che vanta un pregevole patrimonio artistico ed architettonico, caratterizzato da chiese, musei, teatri ed edifici di monumentale bellezza. Difficile non trovare a Bucarest bellezza e storia, da cui lasciarsi rapire durante un soggiorno in città.

Tra lo scrigno di monumenti caratteristici ospitati dalla generosa capitale rumena, i più rilevanti, celebri e visitati sono sicuramente: il Palazzo del Parlamento, l’Ateneo Romeno, il Parco Herastrau e la Chiesa Kretzulescu.

Il Palazzo del Parlamento è il secondo edifico più grande del mondo come dimensioni ed il terzo come volume. Venne costruito intorno al 1984 dall’architetto Anca Petrescu ed ospita, al suo interno,la camera del Senato di Romania e la Camera dei Deputati. Originale ed accattivante la commistione di stili presenti al suo interno.

L’Ateneo Romeno è il più grande e celebre teatro di Bucarest, suggestivo ed elegante. L’Ateneo Romeno è composto da 600 posti in platea e 52 Logge. Sopra le logge, intorno al tamburo che abbraccia la cupola c’è un meraviglioso affresco del pittore Costin Petrescu.

Il Parco Herastrau è il parco più monumentale e lussureggiante di Bucarest in cui lasciarsi abbandonare al silenzio ed alla quiete del verde della natura. Corteggiato da un calmo e pacioso laghetto, ospita al suo interno il Museo del Villaggio, che ripercorre la vita e la tradizione dei contadini rumeni nelle diverse epoche.

La Chiesa Kretzulescu è la chiesa ortodossa più celebre della città di Bucarest, in stile neoclassico, è caratterizzata da mattoni a vista di color rosso. All’interno ospita uno splendido candelabro di fine ‘800 in bronzo smaltato.

guida-di-bucarest-palazzo-del-parlamento
Il monumentale Palazzo del Parlamento di Bucarest

Cosa mangiare a Bucarest

La gastronomia rumena e della sua capitale, Bucarest, è caratterizzata dainfluenze soprattutto turche prevede prevalentemente, il consumo di carne di maiale, agnello e manzo, formaggi, verdure e pesce.; è una cucina a 360 gradi dove non c’è un alimento a prevalere rispetto agli altri.

Numerose sono le specialità della cucina rumena, da annoverare sono sicuramente: i Mititei, la Tochitura, i Muschi, gli Sarmale, i Fasole cu crnati, i Frigarui, la Ciorba e la Placinte.

Bucarest offre diverse alternative in termini gastronomici e un ampio ventaglio di ristoranti tipici o internazionali in cui recarsi. Tra i numerosi ristoranti in cui gustare la cucina locale sicuramente tra i primi posti si collocano Casa Doina e il Carù cu Bere; per quanto concerne i ristoranti dalla cucina internazionale, va citato il Boutique food Concept Store.

Per approfondire l’argomento, potrete consultare la guida Dove e cosa mangiare a Bucarest.

guida-di-bucarest-ciorba
La Ciorba, tradizionale minestra acida di Bucarest

Cosa fare a Bucarest di sera

La vita notturna di Bucarest è molto effervescente e dinamica, caratterizzata da atmosfere particolarmente fascinose e conturbanti. La capiatle rumena, infatti, consegna al turista diverse opportunità di divertimento ed intrattenimento.

Bucarest è costellata di bar, pub, locali, clubs-discoteche in cui lasciarsi andare al divertimento più sfrenato. I bar, pub, club più conosciuti e frequentati sono: Deja Vu, l’Underworld, il Fire Club, Bamboo e il The Office.

Se volete entrare nel dettaglio dell’argomento ed avere le informazioni di contatto dei locali, consultate la guida Cosa fare a Bucarest di sera.

guida-di-bucarest-bamboo
Il Bamboo Club, una delle più esclusive discoteche di Bucarest