Bergen è una città della Norvegia famosa per i suoi dolci fiordi, il mercato del pesce e le sue luci uniche ed inimitabili. Dopo la capitale del paese, Oslo, Bergen è la città più popolosa della Norvegia con una popolazione di 396.700 abitanti. L’intera città è abbracciata dalle montagne mentre il centro storico ed i principali quartieri si affacciano sul Byfjord. Bergen è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco ed è una delle città più ferventi, attive e dinamiche della Norvegia.

Bergen è sede di numerose Università ed è uno dei più rilevanti centri culturali dei Paesi Scandinavi data la copiosa presenza di musei, teatri, chiese, ed un’importante orchestra sinfonica. A livello paesaggistico, Bergen offre al curioso sguardo dei suoi visitatori dei panorami naturali davvero unici al mondo grazie soprattutto alla particolare luce che la caratterizza che riverberandosi nei numerosi ghiacciai, crea dei giochi di colore inimitabili. Le case colorate con il tipico tetto spiovente norvegese, serpeggiano lungo le vie del centro della città, dando a Bergen un tocco ulteriore di magia e la rendono particolarmente mistica.

Cosa vedere a Bergen

A Bergen le attrazioni culturali sono davvero numerose e varie, infatti questa splendida ed incantevole città norvegese, ha un’attività culturale decisamente importante ed ha dato i natali ad uno dei più grandi compositori del paese Edvard Grieg.

Bergen è una città che merita di essere vissuta nella sua pienezza in quanto è in grado di regalare meraviglie naturali ed artistiche davvero degne di nota. Nel novero dei maggiori luoghi di interesse di Bergen si possono annoverare il Troldhaugen, la Bergenhuss Fortress, la Damsgard Manor e la Stavkirke di Fantoft.

Troldhaugen

La Troldhaugen di Bergen era la casa del celebre compositore norvegese Edvard Grieg e di sua moglie Nina. La Troldhaugen è attualmente adibita a museo e conserva al suo interno numerosi oggetti, spartiti del compositore nonché la tomba della moglie. La struttura dell’edificio venne progettato e realizzato dal cugino del compositore, l’architetto Shak Bull. Il nome della struttura deriva dalla parola trold che significa troll e haugen che significa collina; questo nome fu dato all’abitazione perché i bambini del quartiere erano soliti chiamare la valle circostante, Valle dei Trolls.

La Troldhaugen venne terminata nel 1885 e Edvard Grieg e la moglie ci vivevano soprattutto durante il periodo estivo. Dopo la morte del compositore avvenuta nel 1907 la moglie Nina decise di trasferirsi nella vicina Danimarca dove trascorse il resto della sua vita. A livello architettonico, l’edificio è un tipico esempio di architettura del XIX secolo, dotato di una grande veranda ed una torre panoramica. Attualmente, come suddetto, la Troldhaugen è un museo al quale recentemente se ne è aggiunto un altro con una mostra permanente sul compositore al cui interno si trova anche un punto vendita ed un ristorante.

Bergen-troldhaugen
La Troldhaugen di Bergen, Norvegia, casa del compositore norvegese Grieg

Bergenhuss Fortress

La Bergenhuss Fortress è una fortezza situata nella città di Bergen in Norvegia, esattamente all’ingresso del porto della città. La Bergenhuss Fortress è una delle fortezze-castello più importanti, dei più antichi e meglio conservati dell’intero paese. La fortezza contiene degli edifici storici di raro fascino databili intorno al 1240 come costruzioni più recenti risalenti alla seconda Guerra Mondiale.

Durante il Medioevo, la Bergenhuss Fortress era conosciuta con l’appellativo di Holmen che significa isolotto ed ospitava la residenza reale a Bergen. Grazie agli scavi effettuati nel corso del tempo, sono venuti alla luce resti di edifici che potrebbero risalire al 1100, probabilmente eretti grazie alla volontà di re Olav Kyrre.

Di stampo medievale restano attualmente alcuni edifici, la torre difensiva ed una sala reale. Quest’ultima, oggi chiamata e conosciuta come “Corridoio di Haakon”, venne costruita intorno al 1260 ed è il più imponente e grande edificio medievale della Norvegia. La torre difensiva invece, venne edificata qualche anno dopo, nel 1270 per volere di re Magnus VI Lagabote e, al piano superiore, ospitava un appartamento reale.

Il Corridoio di Haakon è una sala in pietra situata all’interno della Bergenhuss Fortress costruita intorno alla metà del XIII secolo durante il regno di re Haakon Hakonsson; oltre alla sala (corridoio), vi erano anche un piano intermedio ed una cantina. Nella sala di Haakon, vennero celebrate le nozze del re e della principessa danese Ingebjorg.

bergen-bergenhuss-fortress
La Bergenhuss Fortress di Bergen, Norvegia

Damsgard Manor

La Damsgard Manor è una delle più conosciute tenute di Bergen in Norvegia. La particolarità di questa tenuta norvegese risiede nel suo originale stile Rococo e dal fatto di essere uno degli edifici in legno meglio conservati in Europa di tutto il XVIII secolo. La facciata della Damsgard Manor è decisamente imponente, esagerata rispetto all’insieme architettonico della struttura e presenta due finestre dipinte al fine di creare una simmetria.

L’area che circonda il maniero, la tenuta, molto probabilmente venne abitata durante l’epoca vichinga e delle documentazioni, testimoniano che fu, in passato, un centro abitato già dal 1427. Dopo la Riforma del 1536, la tenuta venne venduta agli interessi stranieri. Fu Joahim Christian Gyldenkrantz a rilevare la Damsgard Manor nel 1769 incominciandone la costruzione nell’attuale stile Rococo.

La struttura presenta due giardini interni alle mura ed uno esterno. I due giardini all’interno delle mura sono il “Giardino della Padrona” e il “Giardino del Maestro”, mentre il giardino fuori le mura è conosciuto come il “Giardino Inglese”. Al fine di rendere i giardini quanto più simili a quelli originali, degli studiosi di botanica della University of Bergen, hanno scelto i fiori e gli ortaggi più adatti ed oggi i giardini sono di rara bellezza ed incanto.

bergen.damsgard-manor
La Damsgard Manor a Bergen, Norvegia

Stavkirke di Fantoft

La Stavkirke di Fantoft è una chiesa ricostruita a Fana, Bergen, in Norvegia, nel mezzo di un bosco alla quale si arriva dopo una lunga e mistica passeggiata. Ab originem la chiesa venne costruita a Fortun, un piccolo villaggio all’interno del Sognefjord verso il 1150. Fortunatamente, come molte altre Stavkirke norvegesi, non venne distrutta durante il XIX secolo ma venne altresì salvata dal console Gade e spostata dove sorge attualmente nel 1883. A causa di un violento incendio la Stavkirke di Fantoft venne demolita nel 1992; si crede che l’incendio sia stato doloso ed opera di Varg Vikernes, leader dei Burzum anche se al processo fu giudicato non colpevole.

bergen-stavkirke
La Stavkirke di Bergen, Norvegia