Astana è la capitale, dal 1997, del Kazakistan e vanta una popolazione in continuo e celere aumento che intorno alle stime del 2010, contava 708.894 abitanti. Nel corso della sua storia, la capitale kazaka cambiò più volte nome sino dal momento della sua fondazione nel XVIII secolo. Inizialmente si chiamò Akmolinsk, successivamente si chiamò Tselinograd e nel 1998 fu battezzata Astana.

Nel 1824 alcuni cosacchi provenienti dalla Siberia fondarono una una fortezza lungo le sponde del fiume Isim che originò la città di Akmolinsk. Durante il XX secolo la città cominciò ad essere considerata un importante nodo ferroviario suffragando una consistente espansione economica.

Nel 1961 mutò il suo nome in Tselinograd durante la campagna delle terre vergini; nel 1990 quando il Kazakistan diventò indipendente trasformò il suo nome in Akmola. Fu nel 1994 che venne nominata capitale in sostituzione di Almaty ma il battesimo Astana venne adottato solo nel 1998 come suddetto. Astana si trova nel cuore della steppa kazaka, decisamente isolata.

Cosa vedere a Astana

Astana, capitale del Kazakistan, è una città molto particolare e affascinante in cui coesistono edifici storici e strutture all’avanguardia, moderne e futuriste realizzati da numerosi architetti di grande prestigio e maestria.

Nella capitale kazaka, conosciuta per i suoi inverni molto rigidi, si possono rubricare alcuni dei maggiori luoghi di interesse presenti come il Bayterek, il Palazzo della Pace e della Riconciliazione, la Nur-Astana Moscque e il Khan Shatyr Enterteinment Center.

Bayterek

Il Bayterek, che tradotto letteralmente significa “alto pioppo”, è una delle principali attrazioni di Astana, in Kazakistan. Si tratta di un’imponente torre di osservazione foriera di una leggenda molto sentita dal popolo kazako. Secondo quando racconta la leggenda, la torre Bayterek incarna l’albero mitico della vita in cui si posa l’uccello della felicità il quale aveva deposto il suo uovo nell’interstizio di un albero di pioppo.

La torre svetta alla ragguardevole altezza di 105 metri ed è poggiante su una base piatta all’interno di una piazza sopraelevata; il tronco della torre è decisamente snello e slanciato a forma cilindrica ed è abbracciato da sottili travi bianche che ricordano i rami di un albero che sostengono una sfera d’oro dal diametro di 22 metri.

Alla base della torre Bayterek, si trova una biglietteria ed uno spazio espositivo, due ascensori che conducono all’acme della struttura. Il punto di osservazione è a 97 metri sopra il livello del suolo e consente allo sguardo dei turisti di godere di una vista a 360 gradi sull’intera città.

astana-bayterek
La Bayterek Tower ad Astana, Kazakistan

Palazzo della Pace e della Riconciliazione

Il Palazzo della Pace e della Riconciliazione è uno dei più importanti e famosi edifici di Astana in Kazakistan. Si tratta di un imponente edificio che svetta a 77 metri di altezza, costruito da Sembol Construction ed aperto al pubblico nel 2006.

Il palazzo presenta una forma piramidale la cui base si eleva a 15 metri sopra il livello del suolo e la piramide stessa raggiunge i 62 metri. Questo spettacolare palazzo kazako fu progettato e realizzato dagli architetti britannici della Foster and Partners, la squadra Fosters ha condotto gli architetti Nigel Dancey, Peter Ridley e Lee Hallman i quali realizzarono i 5 piani di triangoli i quali misurano 12 metri per lato.

Le parti inferiori della struttura triangolare sono rivestiti in granito mentre la parte superiore, l’acme, della piramide è in vetro colorato realizzata da Brian Clarke. La costruzione del telaio del palazzo è in acciaio al fine di poter resistere alle rigide temperature invernali di Astana. All’interno del Palazzo della Pace e della Riconciliazione si trovano numerosi alloggi finalizzati ad ospitare Congressi dei Leader delle varie religioni: islam, induismo, taoismo, buddhismo e molte altre. La Piramide della Pace incarna lo spirito kazako, che esprime la possibilità e la volontà di far convivere armoniosamente tradizioni, culture, valori diversi.

astana-palazzo-della-pace-e-della-riconciliazione
Il Palazzo della Pace e della Riconciliazione di Astana, Kazakistan

Nur Astana Mosque

La Nur Astana Mosque è la più importante moschea di Astana, capitale del Kazakistan. Si tratta della seconda moschea più più grande dell’intero paese e dell’Asia Centrale. La moschea si erge ad un’altezza di 40 metri e simboleggia l’età del profeta Maometto, età in cui ricevette importanti rivelazioni mentre gli splendidi minareti che la affiancano misurano un’altezza di 63 metri (Maometto morì all’età di 63 anni).

I lavori di costruzione della Moschea Nur di Astana iniziarono nel 2005 e l’edificio rappresentò un presente in conformità con l’accordo del presidente del Kazakistan Nursultan Nazarbayev e l’emiro del Qatar Hamad bin Khalifa.

All’interno la moschea è in grado di ospitare ben 5.000 fedeli e 2.000 nel piazzale esterno alla struttura. I materiali utilizzati per la costruzione della moschea sono granito, vetro, alucobond e cemento.

astana-moschea-nur
La moschea Nur di Astana, Kazakistan

Khan Shatyr Enterteinment Center

Il Khan Shatyr Enterteinment Center di Astana, in Kazakistan, è una maestosa e gigante tenda trasparente che presenta una base ellittica di 200 metri, un’altezza di 150 metri ed occupa una superficie di ben 140.000 metri quadrati. All’interno della tenda si sviluppa uno spazio 10 volte più grande di uno stadio di calcio; si tratta di una scala urbana, un parco, un centro commerciale e un luogo di intrattenimento con stradine ciottolate e piazze e un mini golf.

Il materiale trasparente utilizzato per la costruzione della tenda, permette alla luce solare di filtrare in combinazione con l’effetto camino e di mantenere internamente una temperatura costante tra i 15 ed i 30 gradi nelle aree principali di visita ed una temperatura tra i 19 ed i 24 gradi nello spazio di vendita.

Oltre al Palazzo della Pace e della Riconciliazione (simbolo della capitale kazaka), il Khan Shatyr Enterteinment Center è il secondo progetto realizzato dal team di architetti della Fosters e dall’ingegnere inglese Buro Happold guidato da Mike Cook. L’intero complesso venne inaugurato nel 2010 mentre l’albero principale della struttura venne eretto nel 2008.

astana-khan-shatyr-center
Il Khan Shatyr Enterteinment Center di Astana, Kazakistan