Il mare cristallino dai colori incredibili, le spiagge dalla sabbia bianca e impalpabile, la natura tutta intorno: ecco la Costa Smeralda.

Sulla costa nord-est della Sardegna, questa è una delle destinazioni di viaggio più famose del mondo. I suoi panorami non hanno nulla da invidiare ai lontani mari tropicali ed il suo fascino continua ad attirare turisti da tutto il mondo. Andiamo a conoscerla meglio.

Cenni storici

Terra inospitale raggiungibile solo via mare o attraverso sentieri sterrati, quella della zona dei Monti di Mola è la storia di un luogo che ha cambiato totalmente volto diventando una delle mete di viaggio più agognate dai turisti di tutto il mondo.

Alla fine degli anni Cinquanta fu la visita del banchiere inglese John Duncan Miller a dare il via a tutto. Stupito della bellezza del paesaggio ne parlò con personaggi del calibro del principe ismaelita Karim Aga Khan e da lì nacque il Consorzio Costa Smeralda: era il 14 marzo 1962 e a Porto Cervo si iniziò a programmare uno sviluppo urbanistico che tenesse conto della salvaguardia ambientale al fine di crearne un polo turistico di profilo qualitativamente elevato.

costa-smeralda
Il Consorzio Costa Smeralda

Il territorio

Il territorio della Costa Smeralda è indicato simbolicamente da due rocce di granito sulle quali è inciso il nome stesso Costa Smeralda: la prima si trova a sud, lungo la strada che viene da Olbia e la seconda a nord dopo Liscia di Vacca.

Gestito dal Consorzio, al quale si deve il nome stesso della zona ormai divenuta famosa, il territorio si estende per circa 3.500 ettari e interessa il comune di Arzachena: chiunque acquisti terreni o case qui entra automaticamente a far parte di questa associazione.

Questa zona è molto rinomata per la sua natura incontaminata caratterizzata da formazioni granitiche, macchia mediterranea e una delle acque più cristalline che abbiate mai visto. Molto varia la morfologia della zona con presenza anche di zone umide e lagune che possono trovarsi alle spalle delle magnifiche spiagge creando ecosistemi diversi fra loro molto interessanti dal punto di vista naturalistico.

arzachena
Uno scorcio del comune di Arzachena

Quando andare in Costa Smeralda? Qui troverete un clima mediterraneo con inverni brevi e non troppo freddi e lunghe estati calde e soleggiate. Agosto è il mese più caldo quindi, se potete, scegliete di soggiornarvi a luglio o a settembre. La Sardegna è costantemente esposta al maestrale e la costa meno ventosa è quella orientale.

costa-mappa
Una mappa della Costa Smeralda

Cosa fare in Costa Smeralda

La Costa Smeralda offre ai suoi visitatori la possibilità di divertirsi in ogni ambito. Chi ama gli sport d’acqua può praticare ad esempio vela, snorkeling e surf mentre chi preferisce stare in mezzo alla natura può dedicarsi al trekking, alla mountain bike e ancora golf o equitazione.

Potete poi scoprire il territorio tramite escursioni originali come quelle in elicottero o sul trenino verde, sui binari dove un tempo viaggiavano gli abitanti del luogo (per informazioni contattate il numero +039 0705-80246).

I bambini possono divertirsi nei parchi gioco presenti come quello acquatico di Aquadream (Località Baia Sardinia) o Gregoland (Porto Cervo Marina) mentre i grandi possono dedicarsi allo shopping più esclusivo lungo la Passeggiata di Porto Cervo.

piazza-porto-cervo
Un angolo della Piazzetta di Porto Cervo

Cosa vedere in Costa Smeralda

Per prima cosa le stupende spiagge che l’hanno resa così famosa. Imperdibili quelle dell’Arcipelago di La Maddalena, dell’isola di Spargi o a Caprera come anche le spiagge di Baja Sardinia e Golfo Aranci.

Ma un viaggio in questa zona della Sardegna è anche un viaggio fatto di cultura e tradizioni e allora le località da scoprire sono anche le varie zone archeologiche. Visitate allora la Necropoli Li Muri, unica nel suo genere, o i vari nuraghi, costruzioni megalitiche tipicamente sarde. E se siete amanti della storia non perdete neanche il Museo Garibaldi a Caprera.

I curiosi della natura potranno invece fare una visita al Museo Mineralogico (via Mozart, Arzachena) o programmare un escursione alla scoperta dei diversi ecosistemi della zona come quello dello Stagno di Padula Saloni, un’oasi protetta alle spalle del Golfo di Arzachena.

nuraghe
Il Complesso nuragico di Albucciu

Come arrivare

Potete raggiungere la Costa Smeralda in aereo atterrando presso l’aeroporto di Olbia che ospita voli quotidiani dalle maggiori città italiane ed internazionali.

In nave sbarcherete lo stesso ad Olbia: con partenze da Genova e Civitavecchia viaggerete con la compagnia Tirrenia mentre con la Moby Lines si parte da Civitavecchia, Livorno e Genova. Una compagnia low cost è la Sardinia Ferries: parte da Civitavecchia e Livorno e arriva a Golfo Araci.

Arrivati ad Olbia, la Costa Smeralda si raggiunge percorrendo la panoramica SS 125.

traghetto
Un traghetto nel Porto di Olbia

Soggiornare in Costa Smeralda

La Costa Smeralda non è sicuramente una meta low cost. Nonostante ciò è possibile trovare delle soluzioni anche per budget più limitati. Oltre agli hotel di lusso, ai resort di design e alle ville sfarzose, potete infatti trovare anche hotel a 2 e 3 stelle dove soggiornare e godervi le meravigliose spiagge sarde.

Sono molti anche i B&B e i residence e, soprattutto se siete un gruppo numeroso, può essere conveniente affittare un appartamento in modo da poter risparmiare anche sul vitto. Se non desiderate il massimo comfort a tutti i costi e vi piace una vacanza un po’ più spartana potete anche scegliere di prenotare in uno dei tanti campeggi presenti. Se infine preferite rilassarvi in mezzo alla natura dopo una giornata di mare, preferite un agriturismo.

hotel-porto-cervo
La piscina dell’Hotel le Palme di Porto Cervo