George Square è la piazza principale di Glasgow, fu realizzata nel 1781 e fu intitolata a Re Giorgio III. George Square è la piazza più famosa e caratteristica della città, è il centro della sua vita politica e sociale (è sempre stata infatti teatro delle più grandi manifestazioni avvenute a Glasgow, dal famoso Black Friday rally del 1919 alle più recenti proteste contro la guerra in Iraq) e vi sorgono la sede del Consiglio della Città di Glasgow, ed importanti monumenti ed edicifi storici. Essa viene comunemente considerata il centro di Glasgow de facto anche dal punto di vista geografico, sebbene il vero centro della città sotto questo profilo sia Blythswood Square, ubicata a circa un chilometro ad Ovest della stessa George Square.

Cenni storici

Questa piazza venne costruita nel 1781 ed intitolata a Re Giorgio III, sovrano di Gran Bretagna e d’Irlanda dal 1760 al 1801 (anno in cui venne istituito il Regno Unito di Gran Bretagna ed Irlanda, del quale rimarrà a capo fino alla sua morte, avvenuta nel 1820). Quando venne realizzata, George Square faceva parte di un complesso reticolato che si estendeva da Stockwell Street fino a Buchanan Street, e con il suo stile georgiano rispecchiava in pieno l’influenza razionalista del movimento illuminista scozzese, caratteristica che condivide con la New Town di Edimburgo.

Essa inizialmente consisteva in poco più che un acquitrino paludoso, ed era più conosciuta per essere il luogo di macellazione dei cavalli che per altro, ma tra il 1787 ed il 1820 vi sorsero un gran numero di edifici in stile georgiano, e diversi hotel. Nel 1842 venne inaugurata la Queen Street Station, ed attorno al 1850 George Square divenne il centro dell’attività mercantile di Glasgow.

A partire dal 2012 la piazza è stata ristrutturata in occasione della XX edizione dei Commonwealth Games, il più grande evento sportivo che la Scozia si sia mai trovata ad ospitare, tenutosi proprio a Glasgow tra il 23 Luglio ed il 3 Agosto 2014.

Una panoramica di George Square, la piazza principale di Glasgow
Una panoramica di George Square, la piazza principale di Glasgow

Cosa vedere

Lungo il perimetro di George Square, così come al suo interno, si trovano importanti monumenti ed edifici storici come il Municipio di Glasgow, grande esempio di architettura vittoriana inaugurato nel 1888 ed il General Post Office (al quale spesso viene fatto riferimento semplicemente con la sigla GPO), eretto nel 1878 e convertito in un complesso di uffici nel 2007. Sempre in questa piazza s’erge anche un edificio realizzato nel 1924 in stile Chicago, che rappresenta oggi il maggiore centro di informazioni turistiche di Glasgow.

A Nord di George Square si possono trovare la Queen Street Station e lo storico North British Railway Hotel (oggi Millennium Hotel), datato 1840, oltre alla George House ed agli uffici della Ernst & Young (attualmente conosciuta come il marchio EY), una delle quattro maggiori società di revisione del mondo. Lungo Queen Street, che corre parallela al versante Ovest della piazza, sorge la Camera di Commercio di Glasgow, eretta nel 1874 su disegno di John Burnet, e sempre sul lato occidentale si trova l’edificio che ospitava un tempo la Banca di Scozia, ora convertito in un complesso di uffici che comprende anche un bar e ristorante della catena Wetherspoons.

George Square a Glasgow
Il monumento a Sir Walter Scott, lo scrittore più osannato dell’intera storia scozzese, situato al centro di George Square

Ad Est di George Town si possono ammirare due prati ed il Cenotafio cittadino, un monumento sepolcrale progettato da JJ Burnet (da non confondersi con il già citato John Burnet) per commemorare i caduti della città nel corso della Prima Guerra Mondiale, ed eretto nel 1922. Al centro della piazza svetta invece il monumento a Walter Scott, realizzato tra il 1834 ed il 1837 in onore del famoso autore scozzese; sembra che, secondo i piani originali, si sarebbe dovuta erigere in quel punto una statua dedicata a Re Giorgio III, ma che in seguito alla sconfitta inglese nella Guerra d’Indipendenza Americana sia stato deciso di onorare piuttosto la memoria dello scrittore nazionale scozzese per eccellenza, trapassato solo un paio d’anni prima.

Il monumento a Walter Scott consiste in una colonna dorica alta circa 24 metri, sulla sommità della quale venne collocata una statua dello scrittore realizzata sempre tra il 1834 ed il 1837 da John Greenshields. Si tratta del primo monumento eretto in onore di Scott, precedente persino quello di Edimburgo, sorto solo pochi anni più tardi.

Tra gli altri monumenti degni di nota che si possono trovare a George Square possiamo citare le statue equestri di una giovane Regina Vittoria e del suo consorte, il Principe Alberto, le statue dei poeti Robert Burns e Thomas Campbell e dell’illustre inventore James Watt, oltre alle statue del chimico Thomas Graham, dei generali Sir John Moore e Lord Clyde, e dei politici William Ewart Gladstone, Robert Peel e James Oswald.

George Square a Glasgow
Il municipio di Glasgow, sede del Consiglio Comunale della città, situato lungo il versante Est di George Square

Come arrivare

George Square si trova immediatamente sotto la Queen Street Station, la seconda stazione più importante della città dopo la Glasgow Central nonché la terza più trafficata dell’intera Scozia.

La Queen Street Station accoglie prevalentemente i treni provenienti dal Nord della Scozia (mentre alla stazione di Glasgow Central arrivano quelli che viaggiano da Sud), collegando la città ad Edimburgo mediante appositi treni navetta. Per arrivarvi è dunque sufficiente raggiungere questa stazione, dalla quale la piazza dista circa 100 metri, e proseguire a piedi.

Per maggiori informazioni riguardo a come muoversi in treno a Glasgow, fare riferimento al sito delle ferrovie scozzesi reperibile alla sezione contatti.

Contatti

Indirizzo: George Street, Glasgow G2 1DU
Sito web ferrovie scozzesi: www.scotrail.co.uk