La costruzione del Duomo di Torino, noto anche come Cattedrale Metropolitana di San Giovanni Battista, risale alla fine del 1400 ma la struttura sorge su un’area dove prima si trovavano le tre chiese paleocristiane dedicate a San Salvatore, a Santa Maria de Dompno e a San Giovanni Battista, abbattute tra il 1490 e il 1492.

Rimane invece ancora oggi visibile, in tutto il suo splendore e i suoi 63 metri, la torre campanaria voluta dal vescovo Giovanni di Compeys e dedicata a Sant’Andrea.

Cenni storici

I lavori per la realizzazione del Duomo di Torino vennero iniziati il 22 luglio 1491 con la posa della prima pietra da parte di Bianca di Monferrato, vedova di Carlo I e terminarono nel 1505. La consacrazione della chiesa avvenne il 21 settembre dello stesso anno.

Duomo-di-Torino
Il Duomo di Torino e la torre campanaria

A metà del secolo successivo vengono affidati a Bernardino Quadri i lavori di ampliamento della costruzione, al fine di  creare un degno ambiente per la conservazione della Sindone; il progetto prevedeva  la realizzazione di una cappella ovale posta alle spalle del coro dell’edificio, impreziosita da marmi neri che man mano andavano schiarendosi verso la sommità. I lavori per durarono ben ventotto anni e l’opera fu compiuta nel 1694.

Nel 1835, Carlo Alberto, con l’intento di impreziosire ulteriormente il duomo, incaricò Luigi Cagna di realizzare una copia su tela dell’Ultima Cena di Leonardo da Vinci che venne ancorata alla controfacciata della chiesa.

Anche la torre campanaria subì alcuni interventi di riqualificazione, in particolare, nel 1720, Vittorio Amedeo II affidò all’architetto Juvarra la sopraelevazione del campanile  eseguita con una struttura barocca alta 12 metri.

In epoca recentissima, nell’aprile del 1997, un incendio distrusse gran parte della preziosa opera in cui era conservata la Sindone; in seguito a tale sfortunata circostanza anche la facciata e gli interni della chiesa furono oggetto di restauro e venne realizzata una nuova teca della Sindone in cui il Sacro Lino è conservato.

Duomo-di-Torino
La facciata del Duomo di Torino

Sotto la chiesa principale il restauro ha riportato allo stato primitivo la chiesa sotterranea, di pari dimensioni, dove è stato realizzato il Museo diocesano di Torino.

Descrizione del Duomo di Torino

Il Duomo di Torino è stato realizzato in stile rinascimentale e ne è l’unico esempio stilistico ancora visibile in città. Si presenta con una facciata in marmo bianco e con tre portoni di cui, quello centrale, sormontato da un timpano.

All’interno del Duomo sono visibili molte opere d’arte di pittori e scultori di grande pregio: sull’altare della seconda cappella si può ammirare il polittico dei santi Crispino e Crispiniano, opera accertata come lavoro di Giovanni Martino Spanzotti; nella sagrestia, sempre dello stesso artista, la tela del Battesimo di Gesù, posta nei pressi della tomba del vescovo Claudio di Seyssel, il cui monumento funebre, risalente al 1526, è opera dello scultore Matteo Sanmicheli.

Duomo-di-Torino
L’interno del Duomo di Torino

Bartolomeo Caravoglia ha invece realizzato la bellissima tela della Madonna con quattro santi, che potrete vedere nella terza cappella a destra, la pala con Santa Barbara e San Girolamo, nella quarta cappella a destra e la Madonna con i santi Ippolito e Cassiano nella quinta cappella a destra.

Il grande organo a trasmissione meccanica si trova nel transetto destro, collocato sopra un’elegante cantoria lignea dorata ed è stato realizzato, nel 1874, da Giacomo Vegezzi-Bossi e successivamente ampliato fra il 1901 e il 1902.

Il Duomo di Torino, infine, è il luogo religioso più importante della città in quanto custode del Sacro lenzuolo: all’interno del duomo, durante l’Ostensione, il telo viene tirato fuori dalla teca e mostrato nella sua totalità ai visitatori.

ostensione-della-sindone
La Sacra Sindone

Orari di apertura

Il Duomo di Torino è aperto tutti i giorni nei seguenti orari:

  • Lunedì, dalle 07:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 19:00
  • Da Martedì a Sabato, dalle 07:00 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 19:00
  • Domenica, dalle 08:00 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 19:00

La cattedrale resta chiusa dal 19 Aprile al 24 Giugno in occasione della preparazione dell’Ostensione della Sacra Sindone.

Contatti

Telefono: 011-3110440
Indirizzo: Piazza San Giovanni – 10100 Torino