Valencia è una splendida città della Spagna nonché una delle più importanti città del Mediterraneo. Fascino particolare ed inconsueto, ottima posizione sul mare e gastronomia ricca la rendono una delle città spagnole più interessanti e intriganti.

Per quel che riguarda i monumenti e le attrazioni, Valencia non possiede un repertorio così ampio e vasto come molte sue ‘cugine spagnole’, ma quelle che possiede sono indiscutibilmente belle e suggestive. Una delle maggiori attrattive di Valencia è incarnata dalla sua maestosa Cattedrale caratterizzata da stili architettonici differenti che la rendono fortemente scenografica.

Cenni storici e descrittivi

La prima pietra della Cattedrale di Valencia venne posta nel 1262 e l’intera struttura venne edificata nel corso del XIII secolo; la chiesa nasce e respira nel punto in cui, un tempo, si trovava prima un tempio romano e, successivamente, una Mezquita ovvero una moschea musulmana.

Una delle peculiarità della Cattedrale risiede nella presenza di tre portali d’accesso nei quali è maggiormente visibile la precipua caratteristica della chiesa, ovvero l’essere costruita in tre stili architettonici differenti, quello romanico, quello gotico e, infine, quello barocco.

valencia-cattedrale-1
L’interno della monumentale Cattedrale di Valencia, Spagna

Il portale d’ingresso più importante e principale è la “Puerta de los Hierros” (Porta dei ferri), costruito nel corso del XVIII secolo nell’imponente stile barocco. Il secondo portale, il più antico dei tre, si chiama “Puerta del Palu” (porta del palazzo); venne così battezzato in quanto nel suo essenziale stile romanico, si affaccia sul Palazzo Arcivescovile. Il terzo portale d’ingresso è la “Puerta de los Apostoles” nel fascinoso stile gotico.

L’interno della Cattedrale di Valencia è a croce latina con 3 navate e la suggestiva presenza di una abside la cui volta presenta un affresco di grande impatto visivo caratterizzato da un azzurro cielo stellato; ai lati sono ubicate due cappelle dedicate ai santi ma la presenza più rilevante all’interno della Cattedrale è incarnata dalla Cappella del Santo Graal e dal Museo della Cattedrale.

La Porta dei Ferri: “Puerta de los Herrios”

La Puerta de los Herrios, è l’entrata principale della Cattedrale di Valencia e viene così appellata in virtù del cancello di ferro dal quale è cinta. La particolarità di questo portale risiede nella curiosa presenza di figure muliebri scoperte, dettaglio decisamente inusuale per una chiesa di matrice e stampo cristiano. La facciata barocca della Cattedrale è una festa sacra di santi ed angeli, impreziosita dalla lucente presenza della Vergine Maria alla quale la Cattedrale è dedicata.

La Porta del Palazzo: “Puerta del Palau”

La Puerta del Palau, come summenzionato, è la porta più antica della Cattedrale dato che la prima pietra della struttura cristiana venne posta qui nel 1262. Sopra questa porta sono raffigurati 14 visi con relativi nomi inscritti. Si tratta dei volti di coloro che celebrarono le proprie nozze in loco al fine di riportare alla luce Valencia dopo essere stata oscurata dalla ‘Reconquista’ cristiana di Giacomo I.

La Porta degli Apostoli: “Puerta de los Apostoles”

La Puerta de los Apostoles eredita il nome dalla sacra presenza delle statue degli Apostoli site ai lati dell’ingresso gotico. Degli angeli costellano la figura della Madonna col Bambino sita al centro della porta. Dinnanzi a questa porta, ogni giovedì, si tiene la riunione del Tribunale delle Acque, una liturgia di origini antiche, un vero e proprio rito millenario che mette insieme i responsabili degli 8 canali dell’acqua a Valencia.

valencia-cattedrale-2
La splendida Cattedrale di Valencia, Spagna

La Cappella del Santo Graal

La Cappella del Santo Graal è indubbiamente la cappella distintiva della Cattedrale di Valencia. Questa Cappella è conosciuta in tutto il mondo per custodire, al suo interno, il calice che Gesù Cristo utilizzò all’ultima cena. La certezza che questo calice sia il Santo Graal non si possiede, ma resta il fatto che devoti, fedeli, re, Papi, hanno pregato devotamente dinnanzi alla Cappella sacra. La Cappella presenta una pianta quadrata e pareti suggestive costruite in pietra lavorata; la parte più incantevole e grandiosa della cappella è la base, interamente rivestita in oro, pietre di estremo valore e perle.

Il Museo della Cattedrale

Il Museo della Cattedrale di Valencia, custodisce opere di gran pregio artistico nonché due delle più emblematiche opere del pittore ed incisore spagnolo Francisco Goya all’interno della V sala. Il Museo contiene oggetti, croci, calici, ostensori e altri numerosi oggetti di matrice religiosa di grande interesse. Al Museo è possibile accedere tramite la Cappella del Santo Graal.

La Torre del Miguelete

La Torre del Miguelete è l’imponente e suggestiva torre che soverchia la Cattedrale di Valencia, foriera di una vista mozzafiato sull’intera città. Edificata nel corso del XIV ed il XV secolo dalle mani di Andrès Julià, la torre presenta una pianta di forma ottagonale ed è caratterizzata da una salita costituita da una faticosa ed angusta scala a chiocciola di 207 scalini che conduce all’acme della torre ad un’altitudine di 50,85 metri.

Salendo all’interno della torre si potranno ammirare tre stanze ognuna delle quali era adibita ad una funzione differente. La prima stanza era la dimora di coloro che chiedevano rifugio all’interno della chiesa; la seconda era la dimora dei sacrestani e la terza fu la dimora di Maria Folch, campanaro sino al 1903.

valencia-cattedrale-miguelete
La Torre del Miguelete magnifica struttura della Cattedrale di Valencia

Orari e prezzi

La Cattedrale di Valencia è aperta nei seguenti orari:

  • Giorni feriali: dalle ore 10.00 alle ore 18.00
  • Sabato e Vigilia dei giorni festivi: dalle ore 10.00 alle ore 17.30
  • Domenica e festivi dalle ore: 14.00 alle ore 17.30

Prezzi: il costo di ingresso è di euro 3,00

Contatti

Indirizzo: Plaça de l’Almoina, Valencia, Spagna

Telefono: 963 91 81 27