Il Castello Reale di Varsavia è stata la residenza ufficiale dei monarchi polacchi fino alle spartizioni della Polonia, sede dell’ufficio personale del re e degli uffici amministrativi della corte reale della Polonia. Tra il 1926 e la seconda guerra mondiale il castello fu sede del presidente della Polonia.

Il Castello Reale si trova all’ingresso della città vecchia e sovrasta la piazza che da lui prende il nome: Plac Zamkowy, piazza del Castello. La bellissima struttura in mattoni rossi che ammirerete purtroppo non è l’originario palazzo bensì una copia perfetta di quello originale, bombardato dai nazisti verso la fine della seconda guerra mondiale.

La ricostruzione del palazzo Reale fu finanziata da donazioni private e iniziò solamente all’inizio degli anni settanta. Nel luglio del 1974 fu rimesso in servizio l’orologio della torre, proprio all’ora in cui si era fermato al momento del bombardamento tedesco. L’intera struttura fu ultimata nel 1988.

La struttura originaria del castello risale al XIV secolo, ma fu sostanzialmente modificata da re Sigismondo III Wasa a partire dal 1596, quando il sovrano portò la sua residenza a Varsavia, città scelta come capitale del regno. I lavori di restauro del castello iniziarono nel 1598 e durarono circa vent’anni e per il progetto furono interpellati alcuni architetti italiani. L’ala sassone, posta sul lato orientale, venne ristrutturata molto più tardi, tra il 1740 e il 1752, sotto il regno di Augusto III.

Il bellissimo palazzo ha vissuto il suo periodo di maggiore splendore a metà del diciassettesimo secolo, durante il regno di Stanislaw August Poniatowski che fece realizzare gli splendidi e ricchissimi appartamenti barocchi. Nel 1918 il castello fu anche residenza dello zar.

castello-reale-di-varsavia-01
Il Castello Reale di Varsavia e la piazza

Descrizione

La struttura del castello si sviluppa intorno ad una grande corte interna a forma di pentagono con due dei lati affacciati sulla piazza del Castello. L’ingresso principale è sormontato dalla torre di Sigismondo, che ospita un orologio dal 1622 mentre, dall’altro lato, potrete vedere la torre Grodzka, risalente al XIV secolo. Particolarmente interessante è la facciata sul cortile interno che conserva alcune tracce delle originarie strutture gotiche.

La torre di Ladislao sorge sulla facciata interna e separa la parte più antica dall’Ala sassone. Qui si trova anche la bellissima galleria Kubicki, terrazza panoramica affacciata sul fiume.

Durante l’assedio tedesco del 1939, le opere d’arte conservate all’interno del castello furono rimosse e nascoste per salvarle dal saccheggio o dalla distruzione. Quando gli ambienti interni furono ricostruiti, completi di tutte le decorazioni, le opere d’arte furono riposizionate nelle loro originali destinazioni.

zamek_krolewski_01
Gli splendidi interni del palazzo

Oltre alle sale del palazzo, come l’Appartamento del Re e il Grande Appartamento, sono visitabili anche alcuni ambienti posti nei sotterranei. Nelle stanze Jagellone potrete ammirare i ritratti della famiglia Jagellone che regnò in Europa centrale dal XIV al XVI secolo.

Gli appartamenti reali di re Stanislao II sono composti dalla stanza Canaletto, con splendidi quadri con immagini della città di Varsavia, dipinti da Bernardo Bellotto, nipote del famoso pittore veneziano e dalla stanza delle udienze.

La decorazione interna dell’edificio è nel cosiddetto stile Stanislaw II, caratterizzato da una splendida armonia tra sculture e grandi dipinti, proprio come si può vedere nella grandiosa Sala da ballo o nella Sala dei Cavalieri.

Attualmente il Castello Reale svolge una funzione museale e ospita diverse collezioni d’arte, tra cui opere originali di Rembrandt e di Canaletto. Inoltre, all’interno del Castello, si tengono numerosi eventi musicali ed artistici.

IMG_2377
Il palazzo di notte

Informazioni utili

Indirizzo: Plac Zamkowy 4

Orari di visita: da Martedì a Sabato, 10,00-16,00; Domenica 11,00-16,00. In estate l’orario di chiusura è sposato alle 18.00