Se volete organizzarvi per una bella gita nei dintorni di Cuneo, una visita al castello reale di Racconigi sarà una splendida occasione in cui, allo sfarzo e alla bellezza unica del palazzo, potrete unire una piacevole passeggiata nel grande parco.

Il Salone d’ingresso del castello, detto Salone d’Ercole, vi accoglierà con il bellissimo effetto scenografico che gli donano le colonne ioniche del loggiato; il salone occupa il posto dell’antico cortile della fortezza medioevale ed era usato per accogliere gli ospiti e come sala da ballo: chiudete gli occhi e immaginate le splendide dame volteggiare nella sala con i loro cavalieri mentre l’orchestra suonava dalla loggia.

Castello_di_Racconigi
La facciata del castello

Belle nelle sei nicchie le sculture rappresentanti le fatiche di Ercole, da cui il nome del salone e che rappresentano le virtù eroiche e le imprese dei Savoia. Il bellissimo soffitto del salone è dipinto con la tecnica a trompe l’oeil e vi sono undici splendidi vasi cinesi in rame laccato, risalenti alla prima metà dell’Ottocento.

Splendidi anche gli appartamenti cinesi, preceduti dall’anticamera con le preziose consolle in stile veneziano e sulle pareti i ritratti del duca Vittorio Amedeo I e della moglie Maria Cristina di Borbone. Ludovico Vittorio di Savoia volle far realizzare questi appartamenti particolarmente scenografici, in stile rococò, in cui si potesse rispecchiare l’amore per l’esotico e per le “cineserie”, che tanto era di moda nel Settecento.

La tappezzeria in carta di riso ha splendide scene di vita cinese dipinte ad acquarello e vi farà respirare l’atmosfera di un paese lontano, il tutto perfettamente intonato con gli arredi e le porcellane.

cineserie
Gli appartamenti cinesi

Negli appartamenti di rappresentanza, potrete ammirare la sala del Biliardo, che originariamente era stata progettata per essere una sala da trucco ma, su volere di Carlo Alberto, fu allestita come sala da gioco dedicata allo svago.

Il biliardo era uno dei giochi preferiti dagli uomini di corte e perciò il re aveva piacere di intrattenersi con i suoi ospiti mentre le dame, nella stanza vicina, chiamata Galleria di Eolo, s’intrattenevano giocando a dama o a scacchi. Questa bella sala è affrescata sul soffitto con scene omeriche che hanno come protagonista Ulisse e il dio dei venti.

Bella la Galleria dei ritratti con i numerosi dipinti raffiguranti i personaggi di Casa Savoia su cui si affacciano gli Appartamenti dei Principini; mentre sulle pareti della Galleria del cardinale potrete vedere i ritratti di alcuni personaggi chiave della storia di Casa Savoia come il duca Filiberto II, con la moglie Margherita d’Austria e molti altri.

394_9467
Il parco del castello

Splendido il pianoforte Bechstein, che si trova nella Sala della musica, l’anticamera alla camera da letto della regina che è inserita nell’appartamento al primo piano detto “della Regina” con il letto in ferro battuto, opera del famoso fabbro-scultore  Cambiaggio. Molto belle anche la specchiera e la culla usata per Umberto I, sormontata da una colonna sulla quale un angelo dorato sostiene una corona e una zanzariera

Il Castello di Racconigi ha uno splendido parco che si può visitare fino alla fine del  mese di ottobre. Qui avrete la possibilità di fare una lunga passeggiata  per arrivare fino al grande lago e alla Margaria. Se volete provare l’emozione di catapultarvi nella vita di corte, potreste usufruire, su pagamento, del servizio carrozze e farvi portare, comodamente, alla scoperta del parco.

Informazioni utili

Il Castello di Racconigi si trova in Piazza Carlo Alberto, a Racconigi, in provincia di Cuneo. L’accesso al Castello è previsto con visite accompagnate dal personale di vigilanza: per prenotazioni telefonare dalle ore 9:00 alle 12:30  al numero 0172.84595

Biglietto d’ingresso: il prezzo è di € 5.00 – Ingresso gratuito la prima domenica di ogni mese.

Sito web: http://www.ilcastellodiracconigi.it/

Come arrivare: in auto, Autostrada A6 uscita: Carmagnola proseguire per Racconigi – Tangenziale sud Torino: uscite La Loggia  o Moncalieri