Il Capitolio Nacional (conosciuto anche come El Capitolio) è il Campidoglio di Cuba, un monumentale edificio realizzato a L’Avana nel 1929 su disegno dell’architetto Eugenio Raynieri Piedra.

Costato ben 17 milioni di pesos, il Capitolio Nacional fu sede della Camera dei Rappresentanti dello Stato cubano sotto la dittatura di Fulgencio Batista, quindi sede del CITMA in seguito alla Rivoluzione Cubana, ed è oggi uno dei più emblematici simboli di Cuba.

Cenni storici

La costruzione del Capitolio Nacional iniziò nel Marzo del 1926, su direzione dell’architetto Eugenio Raynieri Piedra che aveva progettato l’edificio, dopo che altre idee finirono con l’essere scartate negli anni precedenti. I lavori, autorizzati dall’amministrazione di Gerardo Machado e supervisionati dalla ditta statunitense Purdy and Henderson, proseguirono per due anni e 50 giorni fino a quanto, il 20 Maggio del 1929, esso vide finalmente la luce nella sua interezza.

Durante il periodo della dittatura di Batista il Capitolio Nacional ospitò la Camera dei Rappresentanti dello Stato cubano, mentre in seguito alla destituzione del despota, avvenuta grazie alla vittoria dei rivoluzionari nel 1959, esso divenne sede del Ministerio de Ciencia, Tecnologia y Medio Ambiente (abbreviato con la sigla CITMA). La sala principale è oggi aperta ai visitatori, e viene non di rado utilizzata per ospitare conferenze e meetings.

La facciata principale del Capitolio Nacional di Cuba, situato a L'Avana, la capitale dello Stato
La facciata principale del Capitolio Nacional di Cuba, situato a L’Avana, la capitale dello Stato

A partire dal 2013, il Governo di Cuba ha ordinato una serie di lavori di ristrutturazione dell’edificio, in modo tale che esso possa tornare ad accogliere l’Assemblea Nazionale Cubana.

Cosa vedere

Secondo le dichiarazioni dello stesso Eugenio Raynieri Piedra, il Capitolio Nacional di Cuba è ispirato al Panthéon di Parigi. La sua cupola, rivestita in pietra ed incorniciata con parti in acciaio realizzate negli Stati Uniti e successivamente importate a Cuba, è stata disegnata in posizione leggermente avanzata per poter permettere la costruzione di ampie stanze sul retro della struttura; tra queste figura anche la Libreria Nazionale di Scienza e Tecnologia.

Secondo il disegno originale, il Capitolio Nacional avrebbe dovuto essere ulteriormente decorato con foglie di palma stilizzate, ma questa ulteriore miglioria estetica non venne mai effettivamente realizzata. Dall’alto dei suoi 92 metri, la cupola del Campidoglio fu per poco più di vent’anni il punto più alto della città, fino a quando non vennero ultimati i lavori per la costruzione del monumento in onore di José Martí, attorno al 1950. Al momento della sua costruzione, essa fu anche la terza cupola più alta del mondo, mentre oggi -sebbene non conservi più il primato nazionale- è comunque rimasta la seconda costruzione più alta di tutta L’Avana.

Il giardino attorno all’edificio fu disegnato dall’architetto paesaggista francese Jean-Claude Nicolas Forestier, fu ispirato ad alcuni dei più famosi giardini europei dell’epoca e venne realizzato insieme alla struttura originale del Campidoglio.

L’ingresso al Capitolio Nacional è preceduto da una gradinata di 55 gradini chiamata “La Escalinata”, la quale è fiancheggiata da diverse statue dello scultore italiano Angelo Zanelli, rispettivamente “La Virtud Tutelar” sulla destra, e l’opera “El Trabajo” posta invece sul versante opposto della scalinata. Una volta terminati i gradini si apre un bellissimo portico alto 16 metri, e largo ben 36, sorretto da 12 colonne di granito in stile romanico divise in due file, alte 14 metri ciascuna. Oltre il portico si trovano tre porte in bronzo, decorate da bassorilievi anch’essi opera di Angelo Zanelli, che consentono l’accesso al salone principale dell’edificio.

All’interno di questo salone, che si trova direttamente al di sotto della cupola, si trova la Statua della Repubblica, altra creazione di Zanelli, composta da tre pezzi in bronzo realizzati a Roma, e successivamente assemblata all’interno del Capitolio Nacional; questa statua pesa 49 tonnellate, è coperta da foglie d’oro da 22 carati e dall’alto dei suoi 15 metri (17,54 metri, considerando il piedistallo), fu la seconda statua coperta (posta cioè internamente rispetto ad un edificio) più alta del mondo dopo quella del Grande Buddha di Nara. La modella alla quale Angelo Zanelli fece appello per dare le forme al corpo della statua fu Lily Valty, sua musa creolo-cubana, e per la realizzazione dell’opera stessa trasse ispirazione dalla dea Atena, la divinità greca della saggezza.

Il Salone dei Passi Perduti, così chiamato in virtù della sua acustica particolare rende i passi particolarmente leggeri
Il Salone dei Passi Perduti, così chiamato in virtù della sua acustica particolare rende i passi particolarmente leggeri

Incastonato nel centro del pavimento si trova la replica di un diamante da 25 carati, che marca il punto del cosiddetto “chilometro zero” di Cuba, ovverosia il punto dal quale vengono convenzionalmente misurate le distanze in chilometri in un dato Paese (solitamente si trova all’interno della sua capitale); anche il chilometro zero dell’Italia, che si può trovare a Roma, è situato nel Campidoglio. Dal salone principale e dal Salone dei Passi Perduti, così chiamato in virtù di una sua particolare proprietà acustica, si accede a due camere semicircolari che un tempo ospitavano il Parlamento e la Camera dei Deputati.

Il Capitolio Nacional si eleva per cinque piani in altezza, che diventerebbero sei qualora si intendesse considerare l’ultimo che garantisce l’accesso unicamente ad alcune sezioni della cupola.

Come arrivare al Capitolio Nacional

Il Capitolio Nacional si trova a ridosso del Pasei de Marti, tra i due spazi verdi Explanada del Capitolio e Parque de la Fraternidad, e le fermate dell’autobus più vicine sono quelle delle linee Ciclo Bus, 222, M-70 ed M-2.

La stazione centrale delle ferrovie cubane dista circa un chilometro dal Capitolio, e per raggiungerlo da lì è sufficiente andare dritto lungo via Cienfuegos, che conduce direttamente all’ingresso del Parque de la Fraternidad (adiacente il Campidoglio stesso).

Orari e tariffe

Il Capitolio Nacional è aperto ogni giorno dalle 9:00 alle 20:00, ed il prezzo del biglietto è di 3 pesos cubani nel caso di ingresso libero, e 4 nel caso ci si volesse avvalere del supporto di una guida nel corso della visita.

Contatti

Indirizzo: Prado, 422, Havana 10200
Telefono: +53 7 8637861