Borghi della Puglia, fascino senza tempo, per un itinerario unico

Un viaggio tra viuzze e vicoli, che porta attraverso la scoperta di alcuni tra i più bei borghi d’Italia che si trovano nella Puglia, che fanno rivivere momenti e sensazioni che sembrano scomparse nel tempo. Il viaggio comincia da Ostuni, splendida cittadina caratterizzata da palazzi ed edifici barocchi, che costellano il centro e danno a questi luoghi un’aria d’altri tempi. La piazza della Libertà è frequentata da numerosi turisti, che d’estate riempiono la città e la rendono vivace e movimentata. La splendida concattedrale che sorge su un alto colle conserva preziosi affreschi degni di essere ammirati e i bellissimi edifici ricoperti di calce bianca sono alcune tra le cose più suggestive di Ostuni, che incanta e seduce ogni visitatore.

A pochi chilometri è immancabile una tappa a Cisternino, una cittadina particolare per lo splendido complesso di torri urbane che ospita al suo interno, tra cui spicca Porta Grande, realizzata in stile normanno-sveva e sulla cui cima si trova una minuscola statua di San Nicola.

Altro luogo spettacolare è Locorotondo, che durante l’estate ospita una fantastica manifestazione musicale con artisti jazz, che attira visitatori da tutte le parti. Sullo splendido scenario del borgo agricolo particolari sono i tetti spioventi detti cummerse e le lastre bianche di pietra calacarea con cui sono costruiti.

Anche i trulli di Alberobello sono fatti con le chiancarelle, le lastre bianche di pietra calcarea che fanno di queste costruzioni coniche alcune tra le più belle mondo, tanto da essere inserite nel patrimonio Dell’UNESCO. Il villaggio dei trulli che domina la città è una vera attrazione turistica, il bianco dei coni e la pietra a vista sono tra le cose che rimangono impresse ai numerosi turisti che ogni anno affollano Alberobello.

Sempre in bici è facile raggiungere le grotte di Castellana, che si trovano a soli 14 km di distanza e vivere un’esperienza unica scendendo in fondo a una tra le cavità sotterranee più belle del mondo, per ammirare i favolosi stalagmiti che spuntano all’interno. La Grotta Bianca è abbagliante, presenta forme particolari e suggestive, davvero uniche. Per scendere nel sottosuolo è bene munirsi di giubbotto per la temperatura bassa che si riscontra in qualsiasi periodo.

L’ultima tappa di questo affascinante viaggio è Polignano a Mare, terra che ospita quel famoso blu tanto decantato da Modugno, un luogo assolutamente fantastico dove regna il mare e le sue acque meravigliose. Il borgo medievale è un intersecarsi di vicoletti e stradine, casette bianche con terrazzi che spuntano ovunque. Un’oasi di pace e tranquillità, da godere tra le onde del mare blu all’interno di una casetta bianca!