La Basilica di San Marco, insieme al campanile e alla piazza, che portano il suo stesso nome, forma una delle strutture architettoniche più importanti del panorama artistico e culturale della nostra bella Italia, oltre ad essere un monumento di importanza mondiale.

Tappa obbligatoria di qualsiasi tour della città, soprattutto se pensate di fermarvi solo un week end, la Basilica di San Marco saprà meravigliarvi con la sua imponenza e la ricchezza delle sue decorazioni, portandovi in un mondo a metà tra la storia e le luci di Hollywood, tra la Serenissima Repubblica Marinara e The Tourist, passando per Assassin’s Creed.

Nessun luogo, nemmeno il Ponte di Rialto o l’Arsenale, riescono ad incarnare così tanto l’anima di Venezia.

basilica san marco su sfondo
La Basilica di San Marco si erge sullo sfondo

Cenni storici

Quando Buono da Malamocco e Rustico da Torcello trafugarono le reliquie di San Marco da Alessandria d’Egitto, non potevano certo immaginare che a loro difesa sarebbe poi stata eretta una chiesa di queste proporzioni. La costruzione della basilica di San Marco inizia ne ‘820 dopo Cristo, in un altro luogo e con una struttura diversa. Nel 832, infatti, ne viene edificata una nuova che ricalca l’attuale posizione. Anche questa non ha vita lunga, però: nel 976 le venne dato fuoco durante la rivolta contro Pietro IV Candiano. La forma odierna risale alla costruzione iniziata nel 1063 ad opera dal doge Domenico Contarini.

Con il bottino del sacco di Costantinopoli durante le quarta crociata, intorno al 1200 vi fu una vera a propria campagna di arricchimento e rimodernamento della Basilica di San Marco. Le cupole vennero rialzate ed erette secondo le tecniche architettoniche bizantine ed arabe. C’è da ricordare che fino al 1807, quando venne proclamata cattedrale, l’edificio era considerato chiesa di stato e quindi sotto il diretto controllo del doge e non dal patriarca. L’amministrazione della basilica di San Marco, soprattutto per quanto concerne i lavori di ristrutturazione e ammodernamento, è da sempre in mano ai Procuratori di San Marco, istituto tutt’ora esistente con le stesse funzioni dell’epoca.

Basilica di San Marco durante restauro
Opere di restauro

Cosa vedere

Il miglior metodo per non perdersi nulla delle meraviglie della Basilica di San Marco è andare con ordine. La facciata è la prima cosa che vi troverete davanti e non mancherà di farvi alzare il naso al cielo con i suoi bassorilievi dai materiali così eterogenei da donarle numerose variazioni di colore e creando chiaroscuri dinamici e di grande effetto.

Tutto porta con sé il profondo multiculturalismo di questa struttura: i mosaici, l’uso dell’arco inflesso tipico della tradizione araba, la lunetta della porta centrale decorata secondo l’uso occidentale in epoca romanica. Tutto questo perfettamente armonizzato secondo una logica artistica perfettamente coerente.

facciata-basilica-san-marco-venezia
La facciata della Basilica di San Marco

Prima di entrare fermatevi ad osservare i ventisei mosaici del nartece (la zona tra le navate e la facciata principale) rappresentanti la Genesi. Dalla creazione si arriva fino alla benedizione del settimo giorno. Molto dettagliato nella narrazione, merita di essere contemplato per la magnificenza delle decorazioni.

L’interno della Basilica di San Marco è dominato da mosaici di differenti epoche, tutti coperti d’oro, perché considerato nella tradizione araba come la luce di dio, che gli conferiscono un atmosfera all’interno davvero unica ed evocativa. Tuttavia, non c’è solo arte visiva nella basilica di San Marco, ma anche quella musicale: tra queste mura nacque la tradizione dello stile policorale veneziano e per la prima volta fu introdotto uno strumento musicale tra le mura di un edificio sacro. All’interno della basilica è tutt’ora possibile vedere i due organi.

Come arrivare

In vaporetto: Da Piazzale Roma e dalla Stazione Venezia-Santa Lucia si possono prendere le linee 1 e 2.

Motoscafo veloce: Dall’aeroporto è possibile prendere uno dei motoscafi messi a disposizione da Alilaguna. Attenzione però che in questo caso il prezzo è più alto (attorno ai 15 euro).

tusti a piazza san marco
Il complesso della Basilica di San Marco è visitato da milioni di turisti all’anno

Informazioni Utili

Orari

Da Novembre a Marzo/Aprile:

  • Basilica di San Marco: Nei giorni feriali dalle 9:45 alle16:45; nei festivi dalle 14:00 alle 17:00.
  • Museo di San Marco: Tutti i giorni dalle 9:45 alle 16:45
  • Pala d’oro: Nei giorni feriali dalle 9:45 alle 16:00; nei festivi dalle 14:00 alle 16:00
  • Tesoro: Nei giorni feriali dalle 9:45 alle 17:00; nei festivi dalle 14:00 alle 17:00

Da Marzo/Aprile a Novembre:

  • Basilica di San Marco: Nei giorni feriali dalle 9:45 alle17:00; nei festivi dalle 14:00 alle 17:00.
  • Museo di San Marco: Tutti i giorni dalle 9:45 alle 16:45
  • Pala d’oro: Nei giorni feriali dalle 9:45 alle 17:00; nei festivi dalle 14:00 alle 17:00
  • Tesoro: Nei giorni feriali dalle 9:45 alle 17:00; nei festivi dalle 14:00 alle 17:00

Prezzi

  • Basilica di San Marco: Ingresso gratuito
  • Museo di San Marco: Intero 4€, Ridotto 2€, Comitiva1€ (min. 15 pers.)
  • Pala d’oro: Intero 2€, Comitiva1€ (min. 15 pers.)
  • Tesoro: Intero 3€, Comitiva 1,5€ (min. 15 pers.)