Basilica di San Gaudenzio a Novara

La bella Basilica di San Gaudenzio a Novara è conosciuta per la sua particolarissima cupola, opera dell’architetto Antonelli, che richiama indubbiamente l’altra sua famosissima opera: la Mole di Torino. La basilica è uno dei principali monumenti cittadini ed è visibile da lontano, non solo grazie alla cupola, alta 122 metri, ma anche perché è stata edificata nel punto più elevato della città.

La basilica fu realizzata tra il 1577 ed il 1690, il campanile fu eretto nel 1786 mentre la cupola, costruita con l’investimento del denaro accumulato dalla tassa sulla carne, fu completata solo nel 1888.

t5_novara_novara_la_basilica_di_san_gaudenzio_4e90aaf11e41a_20111008_095633
La Basilica di San Gaudenzio

Cenni storici e descrizione

Il primo tempio di San Gaudenzio, da cui il nome dell’attuale cattedrale, esisteva prima dell’anno 841 ma venne demolito per lasciare spazio ad una nuova struttura, situata all’inizio dell’attuale viale XX Settembre, consacrata nel 1298 dal vescovo Papiniano.

Tra il 1552 ed il 1554 anche la nuova Basilica fu abbattuta per ordine di Carlo V che, per attuare il suo programma di fortificazione di Novara, aveva fatto demolire i borghi esterni di S. Agabio, S. Stefano, S. Lazzaro e  S. Gaudenzio.

57550900
la cupola vista da lontano

In seguito alla pestilenza del 1576, dalla quale miracolosamente Novara scampò, i cittadini dell’intera provincia si impegnarono al versamento perpetuo di un obolo per la ricostruzione della Basilica e il suo mantenimento. Nel maggio 1577 venne posata la prima pietra e la consacrazione della Basilica, comprendente le sole cappelle attuali, avvenne il 13 dicembre 1590.

Solo più tardi, nel 1711, furono deposte nello Scurolo le reliquie di S. Gaudenzio, conservate fino ad allora nella attigua Cappella di S. Giorgio. Nel 1786 il Campanile, opera di Benedetto Alfieri, era completato e nel 1841 fu presentato il primo progetto per la realizzazione della cupola.

cupola
Una vertiginosa vista della cupola

I lavori iniziarono nel 1844, ma furono interrotti dopo la sola costruzione degli arconi portanti. Nel 1855 fu presentato un secondo progetto, seguito nel 1860 da un terzo disegno che, pur prevedendo una struttura più alta, garantiva un minor impiego di materiali e quindi un buon risparmio economico.

Dopo la ripresa dei lavori nel 1862, venne completata la realizzazione della Cupola,  senza però eseguire il cupolino che mancò fino agli anni dal 1876 al 1878, quando venne realizzato e vi venne posta la statua del Salvatore, opera dello scultore milanese Pietro Zucchi.

Novara_san_gaudenzio_cupola_interno
L’interno della Basilica di San Gaudenzio

La statua del Cristo Salvatore è alta quasi 5 metri ed è realizzata in bronzo ricoperto con lamine d’oro. Attualmente l’originale statua si trova all’interno della chiesa, nel transetto sinistro, mentre sulla sommità della cupola si vede la sua moderna copia in vetroresina.

Orari e prezzi

Il calendario completo e gli orari in cui è possibile visitare la Basilica di San Gaudenzio e la sua Cupola sono consultabili direttamente sul sito ufficiale.

I prezzi per la visita della Basilica e per l’accesso alla Cupola sono i seguenti:

  • Intero: € 8.00
  • Ridotto: € 5.00, per under 18 e over 65 e gruppi di più di 10 persone.
  • Ridotto per le scuole: € 3.00, per studenti e accompagnatori.

Il ticket è invece gratuito per disabili e accompagnatori, la cui salita è consentita fino alla Sala del Compasso.

Contatti

Telefono: 0321394059
Indirizzo: Via San Gaudenzio, 22, 28100 Novara NO
Sito Web: http://www.cupolasangaudenzio.it