Se avete voglia di fare una bella gita fuori Cuneo, una delle cittadine più belle e significative dei dintorni è sicuramente la bella Alba che vi attende con i suoi particolari paesaggi.

Alba è una città particolarmente interessante per i tanti monumenti e palazzi storici che popolano il suo centro ma, allo stesso tempo, è un rinomato centro enogastronomico, famoso per  il tartufo e per il buon vino.

Alba-chiesa_san_domenico
Alba chiesa di San Domenico

Cosa vedere

Potreste cominciare la vostra passeggiata tra le vie del centro, da Piazza Risorgimento, il fulcro storico della città, qui potrete ammirare il Palazzo del Comune, costruito su preesistenti edifici romani e che al suo interno ha un interessante scalone sulle cui pareti sono collocati alcuni affreschi provenienti dalla Chiesa di San Domenico, tra i quali spicca una Pietà risalente a fine Trecento.

Rimarrete sicuramente impressionati dal maestoso Palazzo degli uffici giudiziari, situato nel grande piazzale Medford, si tratta di una monumentale opera in pietra di Langa tra le più significative dell’architettura moderna.

pzz risorg
Piazza Risorgimento

Una  delle vie più belle del centro storico è la romantica Via Cavour, che conserva l’impianto medievale con le costruzioni e porticati che le donano un’atmosfera proprio da pieno Medioevo.

Si apre, sulla sinistra di via Cavour, la piccola piazza San Francesco con l’ex Palazzo del Tribunale costruito nell’antico luogo su cui venne eretta la Chiesa di San Francesco. Belle da vedere, sempre lungo via Cavour, la Casaforte Riva e la Loggia dei Mercanti con tre grandi archi esterni che poggiano poco al di sotto dell’attuale piano stradale.

La via principale di Alba è Via Vittorio Emanuele che parte da Piazza Risorgimento e attraversa tutto il centro storico e lungo il suo tragitto sfoggia diversi stili architettonici, dal medioevale al liberty. Da vedere Casa Fontana, che si trova al civico 11, con la sua bella decorazione rinascimentale in formelle in cotto che si articola tra il primo ed il secondo piano della facciata.

Un tempo Alba era nota per essere la città delle cento torri, purtroppo oggi ne rimangono poche e molte sono state abbassate al livello delle abitazioni o incorporate negli edifici. Potrete vedere una delle torri in Via Calissano, si tratta di Torre di Casa Chiarlone che nelle sue vicinanze ha la bella Chiesa sconsacrata di San Domenico e l’adiacente Chiesa di Santa Caterina, edificata in stile barocco, con il bel portale in arenaria.

Alba-duomo-navata_maggiore
Il Duomo

Tra le architetture religiose, nella chiesa di San Giovanni Battista potrete ammirare diverse opere d’arte tra le quali una Madonna con il bambino risalente al 1377.

Il Duomo della città si trova in Piazza Risorgimento che sorge un preesistente fabbricato tardo-gotico. Davvero curiosa l’alta torre campanaria che contiene l’antico campanile. Sulla facciata della cattedrale si può vedere la figura di San Lorenzo e i quattro simboli degli Evangelisti, mentre al suo interno, davvero bella la preziosa acquasantiera, risalente al 1503 e gli otto altari laterali.

In via Vittorio Emanuele ci sono due importanti chiese: quella di Santa Maria Maddalena, che fu meta di pellegrinaggi di fedeli che si recavano per visitare le spoglie della Beata Margherita di Savoia, e la chiesa dei Santi Cosma e Damiano di origine molto antica, edificata su resti di mura romane.

tajarin-al-tartufo-bianco-dalba
Tajarin al tartufo bianco d’Alba

Molti altri sono i luoghi e monumenti di interesse in città che vi condurranno attraverso le vie della bellissima Alba. Non ci resta che consigliarvi di fermarvi in uno dei tanti locali del centro per una meritata pausa pranzo dopo le lunghe camminate: cosa c’è di meglio che ordinare un bel piatto di tajarin, conditi con una spolverata di tartufo, una fonduta di formaggi per secondo, il tutto accompagnato con un bel bicchiere di barolo!

Come arrivare

In auto: A21 Torino-Piacenza uscita Asti Est  –  A33 Asti-Cuneo uscita Alba  –  A6 Torino- Savona uscita Marene
In treno: direttamente con arrivo Stazione di Alba