L’Accademia di Belle Arti di Firenze è l’accademia d’arte pubblica situata nell’ex ospedale di San Matteo.

Più che per la struttura, che a primo impatto lascia decisamente indifferenti, questa accademia ha notevole rilevanza storica per la sua antica datazione e per i personaggi che l’hanno frequentata.

Storia

Bisogna prima di tutto fare una distinzione tra quella che era la storia dell’accademia e quella dell’edificio. Di per sè l’accademia ha ospitato i nomi più importanti del panorama italiano a livello artistico. Basti pensare che la sua organizzazione iniziale nacque nel 1339 e vide un’esplosione nel 1562 quando, sotto Cosimo I de Medici, si sviluppò la Vasariana Accademia del Disegno.

accademia-di-belle-arti-firenze

La biblioteca dell’Accademia

Questa è stata la prima istituzione a livello europeo di tale materia. Al tempo, a capo dell’accademia furono posti Cosimo I e Michelangelo. Fu un importantissimo centro culturale dal valore inestimabile tra il cinquecento e il seicento ospitando nomi celebri quali il Vasari, Bronzino, Ammannati, Sansovino, Giambologna, Cellini e il grande Galielo Galilei.

Nel 1784 il granduca di Toscana Pietro Leopoldo I di Lorena riorganizzò l’istituto rinominandolo Accademia di Belle Arti, dandole il carattere di Istituto di Istruzione Artistica pubblico e gratuito che unendo i principi illuministi con i canoni della precettistica neoclassica promossi da Raffaello Mengs. Con il passare del tempo ci fu la necessità di allargare l’accademia e fu spostata dove oggi ha sede, nell’ex ospedale di San Matteo ristrutturato da Gaspare Maria Paoletti nel 1784.

Prima, appunto risedeva nell’attuale museo archeologico a Palazzo della Crocetta.

Corsi dell’Accademia di Belle Arti

L’accademia è tuttora uno dei cuori pulsanti e punti di riferimento per tutti i futuri artisti mondiali. Essa è frequentata da oltre 1200 studenti provenienti, appunto, da tutto il mondo. L’accademia è strutturata in Trienni Ordinamentali, Bienni specialisti sperimentali e sono in programmazione anche dei master di secondo livello in tecniche della stampa d’arte e master di primo livello in arte sacra e perito forense in contraffazione d’arte.

Nel triennio si può decidere di seguire una di queste scuole: di Decorazione, di Grafica, di Pittura, di Scenografia, di Scultura, bienni sperimentali di II livello, scuola libera di nudo e discipline multimediali. Per quanto riguarda il biennio si può decidere di proseguire il proprio percorso univeristario con Progettazione e Cura degli allestimenti artistici, Progettazione plastica per la scenografia teatrale e arti visive e nuovi linguaggi espressivi.

accademia di belle arti
Accademia di Belle Arti di Firenze

Come raggiungere l’Accademia di Belle Arti

Dalla stazione può essere raggiunta in autobus con le linee 1, C2 e 6, in alternativa a piedi sono circa 1,2 km fino alla via dell’università, ovvero Via Ricasoli, 66 – 50122 Firenze.

Come la maggior parte dei luoghi di Firenze è sconsigliato arrivare in macchina.

Contatti

Sede Centrale

Telefono: +39 055 215449 – +39 055 2398660
Fax: +39 055 2396921